Köttbullar aka Polpette svedesi

ᴋᴏ̈ᴛᴛʙᴜʟʟᴀʀ ᴀᴋᴀ ᴘᴏʟᴘᴇᴛᴛᴇ sᴠᴇᴅᴇsɪ 🇸🇪⁣

⁣Come vi scrivevo nel post di lunedì, negli ultimi giorni mi sono divertita a rispolverare vecchie ricette “nordiche”. Il freddo mi ha sicuramente fatto tornare voglia di alcuni sapori familiari.⁣

⁣Al mercato c’erano dei bellissimi mirtilli rossi freschi, come sempre capita in questo periodo dell’anno, e a quella vista non ho saputo resistere alla tentazione . Mi sono voltata verso il mio amoroso malcapitato e con questi occhi  ho detto “Köttbullaaaar, dai dai dai cucino io !”⁣

⁣Se c’è una cosa che mi riesce benissimo è la faccina supplicante per ottenere quello che voglio 😎😬 e così a pranzo oggi ci spareremo queste meraviglie !⁣

⁣Chi ha avuto modo di viaggiare e vedere la 🇸🇪 sicuramente è rimasto affascinato dai panorami mozzafiato, dal freddo asciutto che si fa sentire durante tutto l’anno e dalla sconfortante realtà che le loro polpettine non siano ne così “ine”, ne così tonde come ce le vendono qui, anzi !⁣

⁣Da qualche parte a casa dei miei c’è ancora una vecchia foto che mi ritrae in un breve viaggio in Svezia davanti al mio primo piatto di Köttbullar. La mia faccia è paragonabile a quella che ho fatto vedendo la prima volta la Monna Lisa al Louvre 🤣, proprio per questo era stata scattata da un compagno di viaggio burlone🙈⁣

⁣Tolto l’aspetto inaspettato, quelle sono state le migliori Köttbullar che abbia mai provato in vita mia, tanto che ho obbligato tutta la famiglia che mi ospitava a tornare prima di rientrare a casa per un secondo giro di degustazione🙌🏼🤣. Però devo dire che, grazie ad un mix ben dosato di faccia da 🍑 e mega complimenti in una lingua a metà tra il tedesco e lo svedese, sono riuscita a tornare a casa con un grande bottino: la ricetta dalla proprietaria del ristorante !⁣

⁣Penso che questa sia stata una delle primissime ricette che ho elemosinato durante i miei viaggi. Negli anni è diventato un vero e proprio sport💪🏻, nessuno si salva, dalle nonne delle amiche ai proprietari di ristoranti e B&B⁣

⁣Se avete voglia di mettervi alla prova e all’opera con le vere polpette svedesi dall’inconfondibile consistenza e quel sapore deliziosamente speziato, trovate la ricetta qui sotto 😘


Stampa Pin
0 da 0 voti

Köttbullar aka Polpette svedesi

Le polpette più conosciute al mondo, le più mangiate durante l'acquisto di mobili ed oggetti di arredamento. Ora finalmente potete ricrearle a casa con un risultato nettamente più filologico di quello che si può ottenere con quelle confezionate!
Portata Piatto Unico, Secondi Piatti
Cucina Svedese
Keyword Polepette, Purèe, salsa ai mirtilli
Preparazione 50 minuti
Cottura 12 minuti
Porzioni 4 Persone

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Marisa
  • 2 Pentolini dal fondo spesso
  • Padella antiaderente

Ingredienti 

Per le Polpette

  • 100 g Macinato di Manzo
  • 100 g Macinato di Vitello
  • 100 g Macinato di Maiale
  • 80 g Pane bianco secco (o pangrattato)
  • 100 ml Panna
  • 120 ml Latte Intero
  • 1/2 Cipolla
  • 1 Uovo (grandezza S)
  • qb Sale
  • qb Pepe
  • 1 Pizzico Fiore di Macis (o noce moscata)
  • 1 Pizzico Old Spices (o pimento)
  • qb Aceto di mele

Per la Salsa ai Mirtilli aka Lingonberry

  • 200 g Mirtilli rossi (freschi)
  • 20 g Zucchero Semolato
  • 1/2 Limone (succo)

Per il Purèe

  • 500 g Patate
  • 45 g Burro
  • 200 ml Latte Intero
  • qb Sale

Per la Salsa di accompagnamento

  • 1 tsp Senape
  • 100 ml Panna

📖 Istruzioni 📖

  • La ricetta in realtà è molto semplice da realizzare l'unico problema risiede nelle tempistiche per evitare di mangiare delle ottime polpette con purè freddo o viceversa😉. Nella ricetta trovate tutte le tempistiche e lo svolgimento per portare a casa il risulato migliore!
  • Per questo motivo il procedimetno della ricetta sarà unico e si salterà molto da una preparazione all'altra 😎, persona avvisata mezza salvata 😁.

Procedimento

  • In una ciotola capiente versate il pane secco a pezzi o il pangrattato assieme al latte e alla panna e mescolate fino ad ottenere una purea. Mettete da parte e date al pane il tempo di assorbire tutto il liquido.
  • In un pentolino dal fondo doppio versate i mirtilli con lo zucchero ed il succo di limone e mettete a cuocere a fuoco medio. Lasciate andare con calma mescolando di tanto in tanto finchè non sarà evaporata tutta l'acqua ed avrete ottenuto una composta densa e corposa.
    L'operazione richiederà circa 15°minuti.
  • Lavate le patate e cuocetele con tutta la buccia in abbondante acqua finche non saranno completamente cotte e morbide al tatto.
  • Ora che le vostre due preparazioni base sono state avviate e cuociono "da sole" sotto il vostro occhio vigile 😉 potete dedicarvi all'impasto delle polpette.
  • Nella stessa padella che userete più tardi per cuocere le polpette versate un goccio d'olio d'oliva e fate caramellizzare la cipolla tagliata molto fine.
  • Una volta cotta versate la cipolla nel composto di pane e lavorate il tutto affinche si amalgami bene. Se avete usato il pangrattato e gradite un pezzetto di ciopolla qui e li poetete tranquillamente lavorarlo a mano, nel caso in cui abiate usato il pane e vi piaccia più il sapore che la consistenza della cipolla, vi conisglio di usare un frullatore ad immersione e rendere il composto completamente liscio.
  • Una volta che il vostro composto di pane è bel liscio ed omogeneo aggiungete l'uovo e le spezie assieme al sale ed il pepe. Amalgamate il tutto.
  • Ora non vi resterà che aggiungere il macinato e lavorare con un mestolo di legno tutto il composto finchè il composto non sarà omogeneo.
  • Il composto è molto più morbido rispetto a quello delle tradizionali polpette italiane e la consistenza ricorderà molto quella di un patè di carne, non vi preoccupate è esattamente la consistenza giusta non aggiungete altro pangrattato o farine ⚠️ o qualsiasi cosa vi passi per la mente 😉. Ora che il composto è pronto lascitelo da parte un secondo.
  • A questo punto la vostra salsa di mirtilli dovrebbe essere pronta per essere posta in un recipiente da portata mentre le vostre patate dovrebbero essere cotte e pronte per essere scolate.
  • Scolate le patate e fatele raffreddare leggermente prima di spellarle, schiacciarle e rimetterle nel pentolino per la cottura. Aggiungete alle patate schiacchiate il burro e preparate il latte che vi servirà per ultimare la cottura e tenete da parte.
  • Preparate una ciotolina d'acqua e con l'aiuto di un cucchiaio da portata iniziate a formare le polpette. Le polpette dovranno essere tutte della stessa grandezza e dovranno entrare nello spazio tra il pollice e l'indice👌🏻, all'incirca una "cucchiaiata" di impasto. Se l'impsto dovesse attacarvisi alle mani bagnatele nuovamente.
  • Con le polpette tutte pronte è il momento giusto di ricominicare a scaldare i fornelli.
  • Prendete il pentolino in cui avete messo le patate, mescolate bene il burro che si sarà sciolto con il calore e riponete il pentolino sul fuoco. Aggiungete il latte ed il sale e fate cuocere a fuoco medio basso rimestando di tanto in tanto.
  • Nella padella in cui avete cotto la cipolla aggiungete una noce di burro e ponetela sul fuoco, una volta che la padella sarà ben calda aggiungete le polpette tutte in una volta e fatele andare a fuoco medio alto.
  • Per la loro consistenza le polpette tenderanno a scicchairsi un pò 👍🏻 non preoccupatevi è un'altro marchio di qualità 😉. Fate brunire bene un lato prima di volatarle con cautela per far cuocere anche l'altro lato.
  • Una volta che le polpette saranno cotte potete disporle sul piatto assieme al purèe, che nel frattempo avrà ultimato la cottura.
  • Nella padella in cui avete cotto le polpette sciogliete il cucchiaino di senape ed usate la panna per deglassare bene tutta la padella. Alzate la fiamma e fate ristringere la salsa di cottura per un paio di minuti.
  • Una volta pronta la salsa con il fondo di cottura potrete versarla sulle polpette ed aggiungere la vostra salsa di mirtilli.
  • Ora che il vostro piatto è pronto e tutto ben caldo, vi auguro una buona degustazione 🍽!!
    Alla prossima ricetta 😘