Articoli Recenti

SKYR’IN multicereali al Mango e Maracuja

SKYR’IN multicereali al Mango e Maracuja

Una soffice e appetitosa merendina estiva a base di farina multicereali con Mango e Maracuja. Freschezza e genuinità assieme a un sapore ultra estivo !

Wrap Proteici

Wrap Proteici

Per una dieta più bilanciata e un gusto più estivo e fantasioso, dovete provare assolutamente questi wrap proteici da farcire in mille modi !

Cacio e Pepe con (e senza) Tartufo Nero

Cacio e Pepe con (e senza) Tartufo Nero

Uno dei piatti più iconici della cucina capitolina : La Cacio & Pepe ! Qui la trovate con l’aggiunta del Tartufo Nero, uno sfizio di inizio estate, ma la ricetta è utilizzabile anche per la versione classica e…intoccabile 😉

Entrecote di Manzo con salsa di Frutti di Bosco

Entrecote di Manzo con salsa di Frutti di Bosco

Tenera Entrecote di Manzo accompagnata con salsa di frutti di bosco, ma con un segreto che la rende irresistibile: l’Arostina BAUER !

Soup Dumpling Primaverili

Soup Dumpling Primaverili

Una ricetta tutta primaverile ! I nostri ravioli di zuppa ripieni di Bodo al Miso e gamberi sapranno stuzzicare le vostre papille e far loro già sentire l’arrivo dell’estate !

Supplì alla romana

Supplì alla romana

I più che classici Supplì “al telefono” , tipici della cucina romana. Come resistere alla mozzarella filante racchiusa in un croccante guscio di riso fritto e impanato ?

Uova con Speck, salsa pseudolandese Ananas e Pepe rosa

Uova con Speck, salsa pseudolandese Ananas e Pepe rosa

Una versione delle Uova alla Benedettina ampiamente rimaneggiata , con salsa olandese (anzi pseudolandese) all’ananas e pepe rosa e Speck. La colazione ideale quando quassù in Tirolo fa così freddino …

Brownies Proteici

Brownies Proteici

Questi Brownies a zucchero zero e ricchissimi di proteine sono morbidi e scioglievoli, delicatamente dolci con una leggera nota di caramello regalata dai datteri, ma soprattutto sono cioccolatosissimi 😍🍫😍

Rotolo con Sclopit e Mozzarella

Rotolo con Sclopit e Mozzarella

Potrete sfoggiare questo sfizioso rotolo con lo Sclopit come sfiziosissimo antipasto o come fingerfood da TV o, perché no, unirlo ad altre ricette primaverili per il Brunch o la colazione !

Cannoli salati Mascarpone e Menta

Cannoli salati Mascarpone e Menta

Squisiti, profumati e speziati Cannoli salati che racchiudono una farcita a base di cremoso Mascarpone reso ancora più appetitoso e fresco dalla Menta appena tritata …. Un antipasto delizioso ! Adattissimo anche per il vostro Brunch o per un Fingerfood serale…

Cupcakes Caramel Moka

Cupcakes Caramel Moka

Questi Cupcakes hanno una consistenza morbidissima e un delizioso sapore che deriva dal contrasto tra il caffè e la dolcezza caramellosa dei datteri. Per prepararli abbiamo scelto il caffè Moka Hausbrandt 100% arabica, che grazie alla tostatura lenta, sviluppa sentori di cioccolato, nocciole e leggero caramello.

Gnocchetti con Ceci, Rabarbaro e Foglie di Carota

Gnocchetti con Ceci, Rabarbaro e Foglie di Carota

Chi dice che i Ceci sono un legume che fa rima solo con le stagioni fredde ? Se proverete la nostra ricetta di Ceci il Rabarbaro apprezzerete questo contrasto al punto di innamorarvene e farne sicuramente un vostro piatto abituale per questa primavera !

Plumcake cioccolato bianco e caffè

Plumcake cioccolato bianco e caffè

Questo buonissimo Plumcake è preparato con il caffè per Moka 100% Arabica macinato di Hausbrandt che grazie al suo sentore di cioccolato e nocciole e al suo aroma dolce e avvolgente gli regala un sapore inconfondibile🍫❤️☕️

Gnocchi di Patate con Crema al Latte e Tartufo

Gnocchi di Patate con Crema al Latte e Tartufo

Semplici, ma squisiti gnocchi di patate fatti in casa, con una deliziosa e rapidissima da preparare crema a base di Latte fieno e Tartufo Nero…Nulla di più profumato, delicato e squisito da portare in tavola !

Soufflé al Cioccolato e Caffè con cuore morbido

Soufflé al Cioccolato e Caffè con cuore morbido

Questi tortini nascono per stregare il cuore di chi li assaggia. Croccanti fuori, con quel loro sapore intenso di cioccolato e cremosi all’interno con un’esplosione di ganache al caffè Intenso Hausbrandt, che porta con sé note intense di cacao e nocciola

Risotto Graukäse & Pepe

Risotto Graukäse & Pepe

Quasi Cacio & Pepe 😅 in versione…tirolese ! Gustosissimo, leggermente piccante e con la sorpresa della croccantezza dei germogli amarognoli…E’ una ricetta da provare prima di subito, perché ci ha letteralmente rapiti !

Schlutzkrapfen con Perlina e Pistilli fritti in crema di Baccelli

Schlutzkrapfen con Perlina e Pistilli fritti in crema di Baccelli

Prepariamo insieme i classici Shlutzkrapfen tirolesi , ma con un nostro stuzzicante e primaverile condimento a base di Melanzane Perlina e Baccelli di Piselli. I Pistilli di Fiori di Zucca fritti e piccanti, poi, sono sensazionali in abbinamento !

Maritozzi con la Panna

Maritozzi con la Panna

Oggi parliamo del re indiscusso di Roma : il Maritozzo😍🤩. Chi non conosce questa squisitezza esposta orgogliosamente i ogni bar della capitale ogni mattina, come massima tentazione con il cappuccino ? Eccovi la ricetta per prepararlo in casa proprio come (anzi meglio) di quello del bar !

Cappellacci con Ciauscolo e Graukäse in brodo di Baccelli

Cappellacci con Ciauscolo e Graukäse in brodo di Baccelli

Questi Cappellacci di pasta fresca sapranno coinvolgervi nel nostro inizio di primavera, con un ripieno inaspettato e sorprendente che si sposa alla perfezione con la dolcezza del passato di Baccelli ! Zero sprechi e un gusto sensazionale, cosa chiedere di più a un piatto primaverile ?

Flammkuchen con Cipolla, Speck e Formaggio Dolomit

Flammkuchen con Cipolla, Speck e Formaggio Dolomit

Il Flammkuchen: un’antica ricetta Alsaziana, realizzata con un sottilissimo impasto non lievitato guarnito con panna acida🥛, cipolle🧅, Speck🥓 e il nuovo formaggio Dolomit di Mila !


L'Articolo in Evidenza di Oggi è

Epi de Blé 🌾 con Pomodorini e Cipollotti

Epi de Blé 🌾 con Pomodorini e Cipollotti

Epi de Blé 🌾 con Pomodorini e cipollotti


Non so se capita anche a voi, ma per me tutti gli anni l’arrivo dell’autunno porta con se un mix di emozioni. Da una parte adoro le temperature miti e il cambio di colori tipici della stagione🍁, mentre dall’altra soffro un pò (un pò tanto😏) la mancanza di luce.

Proprio per questo cerco di esaltare al massimo quello che questa bella stagione offre🍂🦔🍄🌰, in modo da compensare le ore di luce che pian piano diminuiscono😉

Se c’è una cosa che adoro mangiare durante le fresche serate d’autunno è del buon formaggio🧀. Perché no, anche di quello d’oltralpe, soprattutto se accompagnato da un buon calice di vino🍷

Per il Beaujolais è sicuramente ancora troppo presto, ma di formaggio e di vino qui da noi ce n’è per tutti i gusti e a noi piace sbizzarrirci😉

Oltre al buon vino adoro accompagnare il formaggio con del pane fatto in casa, rustico ai pomodorini secchi e cipollotto😍

L’odore particolarissimo di questo pane quando cuoce🤩 è qualcosa di difficile da descrivere ! Diciamo che il profumo del pane fresco si unisce a quello della pappa al pomodoro😎. Quel tipico sentore di angoletto della Lasagna ben cotto quasi bruciacchiato. Rendo l’idea😉!?

Baguette

 

Al posto di impastare la classica pagnotta, questa volta ho deciso di ricreare questa particolarissima baguette tagliata a spiga di grano. E’ proprio il taglio particolare a darle il nome: Epi de Blé, che in francese significa per l’appunto spiga 🌾.

Ho realizzato questo particolare pane fatto in casa con un’impasto di Farina di Tipo1 al 65% di idratazione e ho inserito in laminazione un pesto di pomodorini secchi reidratati e cipollotto fresco.

Il risultato è semplicemente spettacolare🤩, sono davvero orgogliosa della croccantezza della crosta e di quanto sia alveolata e morbida la mollica all’interno😍. D’altronde le baguette sono famose proprio per queste loro caratteristiche che le rendono cosi irresistibili🥖🇫🇷

Ecco a voi tutte le dritte per realizzare queste meraviglie 😉

Baguette
Stampa Pin
No ratings yet

ᴇᴘɪ ᴅᴇ ʙʟᴇ́ 🌾 ᴄᴏɴ ᴘᴏᴍᴏᴅᴏʀɪɴɪ ᴇ ᴄɪᴘᴏʟʟᴏᴛᴛɪ

Deliziose Baguette di Farina1 ripiene di pomodorini secchi e cipollotti🤩. Croccanti e fragranti fuori e terribilmente morbide e saporite dentro. Una vera e propria tentazione da accompagnare a i vostri formaggi🧀, preferite con del buon vino🍷.
Portata Aperitivo, Brunch, lievitati, Pane
Cucina Francese, Internazionale
Keyword Baguette, Cipollotto, Pane, POmodorini, Spiga
Preparazione 40 minuti
Cottura 25 minuti
Lievitazione 4 ore 30 minuti
Porzioni 3 Baguette da 230g

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Marisa, spatola
  • Fruste elettriche o planetaria
  • Tarocco
  • Panno di cotone
  • Classica teglia da forno
  • Gratella

Ingredienti 

Per il Polish

  • 3 g Lievito di Birra fresco (o 1g di lievito secco)
  • 15 ml Acqua (filtrata e tiepida)
  • 15 g Farina Tipo 1 (noi RIEPER)

Per la Baguette

  • 30 g Licoli (1:1:1 appena passato il picco (o il Polish))
  • 220 ml Acqua (filtrata e tiepida)
  • 300 g Farina Tipo 1 (noi RIEPER)
  • 50 g Farina 00 (noi ORO/GIALLA RIEPER)
  • 2 g Lievito di Birra fresco (o 1g di lievito secco)
  • 4 g Sale

Per il Pesto di Pomodorini

  • 60 g Pomodorini secchi (~85g post ammollo)
  • 10-15 g Cipollotto (fresco, compresa parte verde )

📖 Istruzioni 📖

  • La bellezza di questa ricetta risiede sicuramente nella praticità di questo impasto, soprattutto per chi accudisce amorevolmente un licoli. Un'impasto estremamente semplice e facile da realizzare anche per chi usa il lievito compresso.

Per la Creazione del Polish

  • Il Polish in sostituzione al Licoli è l'unico modo per ricreare il sapore unico ed inconfondibile della baguette usando il lievito compresso.
  • In una ciotola sciogliete il lievito nell'acqua tiepida e aggiungete poi le farine. Mescolate fino a ottenere una pastella liscia e lasciatela riposare. Il polish sarà pronto quando avrà raddoppiato in volume, assumendo la classica consistenza "gelatinosa" con la superficie piena di bolle.
  • Il polish impiegherà circa 4-5 ore a tempratura ambiente per maturare, ma se preferite potete coprirlo con della pellicola e lasciarlo riposare per una notte in frigorifero.
  • Una volta pronto, il Polish andrà usato in sostituzione del Licoli esattamente nello stesso modo.

Per la Baguette

  • In una ciotola capiente sciogliete il Licoli (o il Polish) con l'acqua, aggiungete poi il lievito fresco e mescolate bene finchè tutto non sarà ben amalgamato.
  • Ora non vi resta che aggiungere le farine e mescolare finchè non saranno completamente bagnate. A questo punto della ricetta non ci sarà bisogno di impastare, dobbiamo solo fare attenzione che non vi sia della farina "secca" all'interno della ciotola.
  • Lasciate l'impasto a riposare per 20 minuti affinchè l'autolisi possa compiersi e l'impasto possa risultare più morbido ed eleastico.
  • Finita l'autolisi non vi resterà che aggiungere il sale all'impasto e lavorarlo per circa 10 minuti. Saprete che l'impasto è pronto quanto non appiccicherà più e sarà ben liscio e compatto.
  • Potete tranquillamente lavorare l'impasto a mano, anche se per comodità vi consiglio uno sbattitore elttrico o la planetaria. Qualsiasi metodo scegliate di usare resistete e non aggiungete farina, vedrete che una volta ben impastato avrà la giusta consistenza.
  • Quando l'impasto sarà pronto rovesciatelo sul vostro piano di lavoro e dategli due pieghe su entrambi i lati, ooi pirlatelo fino a formare una palla ben tesa.
  • Riponete il vostro impasto all'interno di una ciotola, copritelo con della pellicola e lasciatelo a lievitare a una temperatura di ~25°C per 30 minuti.

Prima Piega

  • Passati i primi 30 minuti, prendete la vostra ciotola e con le mani ben bagnate staccate leggermente l'impasto dal suo perimetro. Con calma eseguite un giro di piega sui 4 punti cardinali afferrando l'impasto e tirandolo delicatamente nel verso opposto.
  • Prendete l'impasto a "nord" e delicatamente tiratelo verso sud. Ripetete per tutti e 4 i punti cardinali e riponete l'impasto nuovamente a lievitare per altri 30 minuti.

Preparazione del pesto e Laminazione

  • Finita la prima piega, potete mettere in ammollo in acqua bollente i vostri pomodori secchi per farli riposare e dargli il modo di idratarsi.
  • Una volta vicini allo scadere dei 30 minuti di lievitazione, strizzate bene i pomodorini e assieme al cipollotto lavorateli all'interno di un cutter fino a ottenere un pesto liscio e omogeneo.
  • A questo punto siete pronti per la Laminazione😉
  • Con uno spruzzatore inumidite la vostra superficie e con le mani bagnate prima liberate l'impasto dalla ciotola e poi "stendetelo" in modo uniforme, "tirandolo" con garbo fino ad ottenere un rettangolo spesso poco meno di un centimetro.
  • Prendetevi tutto il tempo che vi serve per questa operazione e fate attenzione a non bucare il vostro impasto e che non vi si attacchi al piano di lavoro. Un buon modo di riuscirci è quello di lavorare su una superficie ben umida, avere le mani bagnate e lavorare con i polpastrelli in modo delicato.
  • Ora non vi resterà che suddividere uniformemente il vostro pesto e "spalmarlo" delicatamente con le mani su tutto il rettangolo.
  • Con l'aiuto di un tarocco leggermente bagnato, richiudete il rettangolo piegandolo a libro come fareste con un telo e riponetelo nella ciotola a lievitare. Questa volta l'impasto lieviterà per 1 ora.

Piega a Libro

  • Passata un ora prendete il vostro impasto e performate una piega a libro. Con le mani ben bagnate afferrate a metà dell'impasto e delicatamente tiratelo fino a riuscire a "rimboccare" la pasta sotto la parte centrale. Performate la piega seguendo lo schema Nord - Sud poi Est - Ovest.
  • Riponete il vostro pane a riposare per un'altra ora prima del porzionamento.

Porzionamento

  • Una volta passata l'ora, rovesciate delicatamente il vostro impasto sul piano di lavoro leggermente infarinato, allargatelo delicatamente con le mani aperte e dividetelo in 3 parti uguali. Se volete essere precisi potete aiutarvi con la bilancia ricavando 3 panetti da circa 230g l'uno.
  • Piegate ogni pezzatura iniziando col ripiegare prima le punte verso ⅔ della lunghezza a formare un rettangolo, poi ruotate di 90 gradi il rettangolo e tirate leggermente il lembo superiore fino a coprire completamente quello inferiore. Pirlate bene la palla d'impasto e ponetela a riposare su un lato del vostro piano di lavoro leggermente infarinato.
  • Ripetete l'operazione con le altre due pezzature d'impasto e mettete a riposare le "pagnottine" ben distanziate tra di loro. Copritele con un panno leggermente infarinato in modo che non si attacchi alle vostre future baguette.
  • Lasciate le baguette riposare per 20 minuti prima della formatura finale.

Per la Forma a Baguette

  • Prendete un panno pulito delle dimensioni giuste, versateci sopra mezzo cucchiaio di farina e aiutatevi con le mani a cospargerla su tutto il telo in modo uniforme massaggiandola. Ponete il telo sulla teglia microforata e tenete entrambi a portata di mano visto che vi serviranno poi per la lievitazione finale delle baguette.
  • Ora che avete tutto a portata di mano e le vostre pezzature hanno avuto modo di rilassarsi, potete procedere a dare alle vostre baguette la forma caratteristica.
  • Infarinate leggermente il vostro tavolo da lavoro e con l'aituo di un tarocco prelevate uno panetto di impasto alla volta, facendo attenzione a mantenere la parte umida (quella che ha riposato a contatto con il piano di lavoro) sopra.
  • Con delicatezza allargate il panetto e tiratelo leggermente a formare un ovale. Tenete il paneto ovale in posizione orizzontale di fronte a voi. Ora ripiegate la parte superiore verso il centro dell'impasto e premete saldamente in modo da chiudere bene la piega e ripetete l'operazione con il lembo di impasto inferiore sempre portandolo verso la metà e chiudendo bene la piega.
  • Con delicatezza, premete sulla superficie del panetto assicurandovi di aver chiuso bene le pieghe. Piegate nuovamente il lembo superiore verso metà e quello inferiore a chiudere la piega precedente. Fate attenzione a sigillare bene tutte le chiusure.
  • Girate la baguette e portate la chiusura sul lato inferiore. Stendetela leggermente in modo da formare la classica forma con le punte sottili. Una volta soddisfatti della forma vostra baguette, datele un giro di farina o di semola in modo da "sigillare" bene la superficie.
  • Questo ultimo step regalerà alla baguette quell'aspetto rustico e croccante fuori una volta cotta, oltre ad assicurarci che non si attacchi durante la lievitazione al panno.
  • Ripetete l'operazione anche con gli altri due porzionamenti e riponete le vostre baguette sul panno precedentemente preparato. Posizionate le Baguette una accanto all'altra e separatele con l'aiuto del panno infarinato dando al panno una forma a onda, in modo da supportare la corretta lievitazione del pane.
  • Le baguette lieviteranno a temperatura ambiente coperte con un panno fino al raddoppio del volume. Ci vorrà circa un'ora.

Taglio

  • Passato il tempo di lievitazione rimuovete delicatamente il panno dalle vostre baguette facendole rotolare e posatele su un foglio di carta forno ben distanziate tra di loro.
  • Prendete delle forbici da cucina, meglio se di quelle con la forma ben affusolata e spolverizzate leggermente la parte superiore della baguette con ulteriore semola.
  • Una baguette alla volta performate i tagli partendo dalla vostra destra e muovendovi verso sinistra. Tenete le forbici inclinate con un angolo di 45° e performate un taglio deciso e profondo ¾ del diametro della baguette. Mi raccomando non tagliate completamente la baguette la parte sotto dovrà rimanere attaccata!
  • Una volta effettuato il primo taglio piegate delicatamente la baguette a 90° verso il lato opposto al taglio. Tagliate nuovamente e inclinate ancora la baguette questa volta verso il lato opposto. Continuate con questi movimenti fino a tagliare tutta la lunghezza della baguette.
  • Piegando la baguette da un lato all'altro riuscirete a ricreare il classico disegno a spiga!
  • Tagliate e piegate tutte e tre le vostre Baguette e riponetele sulla teglia microforata coperta di carta forno.

Cottura

  • Ponete all'interno del vostro forno una ciotola in ceramica con un pò di acqua e disponetela nel ripiano più basso a contatto con la base. Fate scaldare il vostro forno in modalità ventilata fino a raggiungere i 240°C
  • Quando il forno avrà raggiunto la temperatura corretta non vi resterà che nebulizzare leggermente con un pò di acqua le vostre baguette ed infornarle. Le baguette cuoceranno a 240°C in modalità statica per 20-25 minuti.
  • Le vostre spighe devono raffreddare completamente prima di essere tagliate e gustate, pena la mancata fragranza della crosta😉 esattamente come avviene per il pane😎

Note

Come sempre quando si usa il lievito (di qualsiasi tipo) vanno usate alcune accortezze, ovvero:
  • Le Temperature: Mai sopra i 30°C. La temperatura ideale per la lievitazione è sempre introno ai 26-28°C
  • L'Acqua: assicuratevi che non vi sia presente del cloro nella vostra acqua o ucciderete il lievito. Usate dell'acqua filtrata o lasciate respirare l'acqua per 40-50 minuti in modo che il cloro possa evaporare
La cottura della Baguette, come del pane del resto, è un momento fondamentale e critico. Meglio conoscete il vostro forno e migliore sarà il prodotto finale. Vi lascio alcuni trucchetti per un risultato perfetto:
  • Nella ciotolina aggiungete soltanto un dito d'acqua non di più, cosi una volta che il pane avrà terminato il suo sviluppo, la crosta riuscirà ad asciugare nel modo giusto e diventare croccante
  • Se l'avete usate una Pietra per Pizza/Pane e poneteci sopra la vostra teglia microforata con le baguette
  • Per consentire il massimo dello sviluppo del Pane quando infornate il vostro prodotto spruzzate un pò di acqua sulle pareti del forno
  • Se temete che il vostro forno scaldi molto nella parte superiore nel momento in cui infornate infilate sottosopra la leccarda standard da forno sul ripiano più alto. Accorgimento semplice che cambia tantissimo il risultato, provare per credere 😉
Se amate le Baguette e avete voglia di una versione dolce correte a leggere la ricetta delle Baguette al cioccolato 😍🥖🍫 o quelle dei Pangoccioli Dark 🤩

 


Videoricette

Entrecote di Manzo con salsa di Frutti di Bosco

Entrecote di Manzo con salsa di Frutti di Bosco

Tenera Entrecote di Manzo accompagnata con salsa di frutti di bosco, ma con un segreto che la rende irresistibile: l’Arostina BAUER !

Supplì alla romana

Supplì alla romana

I più che classici Supplì “al telefono” , tipici della cucina romana. Come resistere alla mozzarella filante racchiusa in un croccante guscio di riso fritto e impanato ?

La Mozzarella in Carrozza

La Mozzarella in Carrozza

Una ricetta “Light” in cui si crea un fantastico connubio tra la bontà del latte Fieno delle nostre vallate altoatesine e la sapienza dei mastri casari della Mila, che preparano per noi con sapienza tutta italiana questa specialità. Impossibile non innamorarsene al primo morso !

Sour Cream Chocolate Bundt aka La Ciambella più cioccolatosa di sempre

Sour Cream Chocolate Bundt aka La Ciambella più cioccolatosa di sempre

Direttamente dagli 🇺🇸, la torta al cioccolato più lussuriosa e più decadente di sempre ! Infinitamente cioccolosa, ma mai troppo dolce né grassa o peggio ancora secca😎! Morbida come la più morbida delle coperte invernali. Provare per credere ❤️🍫

Il nostro Magnum Purgatorio

Il nostro Magnum Purgatorio

Come ricreare in casa la nostra versione di uno dei gelato più buoni messi in commercio durante l’ultimo decennio: Il Magnum Purgatorio. In versione meno dolce, ma con più variegatura alle noci pecan e molto più biscottosa. Lo potete ricreare con e senza gelatiera, su stecco o in vaschetta, con prodotti di derivazione animale o completamente vegan😎.