Streusselkuchen alle prugne

Streusselkuchen alle prugne

Un gran classico della cucina tedesca con un twist particolare, ma sopratutto una ricetta estremamente variabile.

Sono contenta di condividere con voi questa come mia prima ricetta, visto che mi è stata donata dalla nonna di una mia carissima amica durante il mio primo viaggio in Germania tanti anni fa.  

Da allora l’ho preparata in tutti i modi, nella versione classica ed in tante tantissime versioni ripiene di frutta. Nelle note della ricetta troverete due delle mie varianti preferite, che più calzano con il periodo.

E’ un ottimo dolce con il quale accompagnare del tè od del caffè per delle chiacchiere tra amiche o con il quale fare colazione la mattina d’inverno, quando l’idea di uscire di casa ci fa rabbrividire. Composta da uno strato di torta al burro, uno di frutta e cosparsa di bricioline croccanti è davvero una torta accattivante ed irresistibile.


 

Stampa Pin
4.5 da 2 voti

Streusselkuchen alla prugne

Portata Dolci, Torte
Cucina Italiana
Preparazione 30 minuti
Cottura 1 ora
Tempo totale 1 ora 30 minuti
Porzioni 14 porzioni
Calorie 391kcal

Ingredienti 

Impasto al burro

  • 125 g Burro (morbido)
  • 125 g Zucchero Semolato
  • 2 Uova (grandi)
  • 125 g Farina
  • 8 g Baking Soda
  • 1 pizzico Sale

Ripieno alla frutta

  • 1 kg prugne
  • 1 tbs cannella in polvere

Streusel

  • 100 g Farina
  • 50 g Zucchero Semolato
  • 75 g Burro (freddo a cubetti)
  • 1 pizzico Sale

📖 Istruzioni 📖

  • Come primo step andrà acceso il forno a 180°C in modalità statica e foderata una teglia di 26 cm di diametro con della carta forno. Consiglio una tortiera a cerniera, per rimuovere senza problemi la torta una volta cotta.
  • Le prugne vanno sbucciate, tagliate a spicchi e cosparse con la cannella.
  • Se possedete un cutter, questo è il momento di metterlo in azione. Versate la farina, lo zucchero, il sale ed il burro ben freddo e fate andare il cutter con piccole pulsazioni, fino ad ottenere un composto sbriciolato e ben sabbiato. Attenzione con il cutter: anche se la tentazione è molta, non lasciate andare l'apparecchio continuamente o vi ritroverete con un impasto e non con delle briciole. In alternativa, il vecchio metodo di strofinare il burro con l'aiuto della farina tra le mani funziona altrettanto bene. Riponete le briciole ottenute in frigo fino al momento di informare la torta.
  • Per l'impasto, prendete il burro ben morbido e lavoratelo con lo zucchero. Dopo aggiungete una alla volta le uova, aspettando di aver incorporato bene la prima per passare a la successiva. Vi consiglio di unire alla farina il lievito ed il sale e di miscelarle bene prima di unirle all'impasto in 3 volte. Questo vi permetterà di dare all'impasto il tempo di assorbire le farine. Il composto finale risulterà scrivente, ma non duro. Se il composto dovesse risultare un po' troppo denso, potete aggiungere un pochino (al massimo 1 cucchiaio) di latte.
  • Ora è possibile assemblare la torta. Stendete l'impasto sul fondo con l'aiuto di una spatola e fate attenzione a portarlo bene fino ai bordi. Posizionate la frutta sull'impasto componendo uno strato omogeneo e senza grossi spazi. Potete prendere dal frigo le bricioline ed adagiarle sopra alla frutta facendo attenzione di coprire tutta la superficie.
  • La torta va infornata a 180° per circa 60 minuti, sarà pronta quando sarà ben dorata e croccante in superficie ed uno stuzzicadenti uscirà ben pulito dallo strato inferiore.

Note

Possibili varianti

Come vi anticipavo le possibili varianti di questa torta sono innumerevoli, vi elenco alcune delle mie preferite e che tra l'altro potreste fare nei prossimi giorni, visto che la frutta in questione è di stagione e facile da reperire 😉

Pesche ed amaretti

Le pesche mature si prestano stupendamente per questa torta ! Se poi volete veramente aggiungere gusto all'insieme, vi consiglio di sbriciolare degli amaretti assieme alle pesche ed alcuni (3-4) all'interno dello Streusel per la copertura. Il successo è assicurato per una combinazione classica ed intramontabile della nostra tradizione. Una vera fusione culturale, di quelle che tanto adoro ?

Mele

E' il periodo migliore per usare quelle appena colte dagli alberi ed è una della varianti più preparate ed amate in Germania. Assieme alle mele ed il classico tocco di cannella, vi consiglio dell'uvetta reidratata con un po' di rum e nelle bricioline di copertura e, verso metà cottura, dei pinoli. Una rivisitazione della classica torta di mele con un twist innovativo che in Italia ancora poco si conosce. Si, dai ! Ottima per sbalordire anche la suocera più pignola 😉

Nutrition

Serving: 80g | Calorie: 391kcal | Carbohydrates: 68g | Proteine: 4g | Fat: 12g | Grassi saturi: 7g | Grassi polinsaturi: 1g | Grasso monoinsaturo: 3g | Colesterolo: 31mg | Sodio: 169mg | Potassio: 532mg | Fiber: 6g | Zucchero: 36g

Related Posts

Linzer Torte in versione natalizia

Linzer Torte in versione natalizia

La mia rivisitazione di un classico intramontabile della pasticceria austroungarica, la Linzer Torte. Fragrante pasta frolla di farina di nocciole e grano saraceno leggermente speziata accompagnata da una gustosa gelatina di succo d’uva.

Maulwurfkuchen aka Cimitero di Halloween

Maulwurfkuchen aka Cimitero di Halloween

Un grande classico della pasticceria tedesca, adorata da tutti bambini per festeggiare al meglio il compleanno. Un soffice impasto al cioccolato ripieno di banane fresche e tanta panna montata con scaglie di cioccolato. Ovviamente rivisitata in chiave Dark per Halloween👻🎃🐛🕸⚰️



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: