Maritozzi con la Panna

Maritozzi con la Panna ❤️


Chi ha visitato Roma non può non averli visti, assieme a bombe e ciambelle fritte, esposti con orgoglio.

In alcuni locali, quelli più attenti, lo si trova ancora intero, perché si sa, il cliente esigente lo preferisce farcito al momento 🙌🏼

Ovviamente sto parlando di lui, il re indiscusso di Roma, il maritozzo😍🤩

maritozzi con la panna

Poche cose “nun devi da tocca a’n romano, a’carbonara 😏, a’matriciana e er Maritozzo😏. Semo gente tranquilla, su tutteresto se po’ raggionà”😎

Chi oltre a visitare la nostra città ha avuto modo di conoscere un romano, saprà bene che pe noantri è tutto un equilibrio tra sacro e profano, oltre che sopra alla follia😎

La storia del maritozzo, ovviamente, non fa eccezione!

Er santo maritozzo va magnato de quaresima soltanto e oggiggiorno viene chiamato quaresimale, ma er maritozzo classico è vero amore e nun c’ha stagione.

Già, il maritozzo a Roma è proprio una questione d’amore, d’altronde lo è sempre stata. È proprio da questo suo essere messaggero d’amore che ha origine il suo nome😉

La ricetta originale assieme al miele prevede l’uvetta proprio a ricordo della tradizionale ricetta degli antichi romani🏛. All’epoca lo davano le mogli ai mariti come cibo nutriente da portare con sé sui campi.

In epoca più recente erano i promessi sposi a regalarlo alle proprie ragazze durante il primo venerdì di marzo e all’interno della panna ci si nascondeva l’anello 💍.

Insomma era il classico regalo che ti faceva il maritozzo🧔🏻, vezzeggiativo con cui spesso ancora oggi ci si riferisce ai mariti, in quei mesi prima del fatidico si.

Nel realizzarli ho inserito all’interno della ricetta classica un Tang Zhong e per dare forza e elasticità all’impasto ho usato la farina Manitoba del nostro fidato Mulino RIEPER.

Il miele, la scorza d’arancia e la vaniglia donano all’impasto un sapore inconfondibile, mentre la farina Manitoba dá a questi maritozzi una morbidezza davvero fenomenale.

Cosa aspettate? Correte a leggere la ricetta e ricordatevi che per tutto il mese di aprile RIEPER vi offre il 10% di sconto su gli ordini online con il nostro codice sconto TKT10 😉

Io corro a strafogarmi il maritozzo, buon inizio di week 😘

maritozzi con la panna
Stampa Pin
No ratings yet

Maritozzi con Panna

Oggi parliamo del re indiscusso di Roma : il Maritozzo😍🤩. Chi non conosce questa squisitezza esposta orgogliosamente i ogni bar della capitale ogni mattina, come massima tentazione con il cappuccino ? Eccovi la ricetta per prepararlo in casa proprio come (anzi meglio) di quello del bar !
Portata Colazione, lievitati
Cucina Romana
Keyword Maritozzi, Panini dolci, Panna
Preparazione 40 minuti
Cottura 12 minuti
Lievitazione 3 ore 45 minuti
Porzioni 14 maritozzi

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Pentolino dal fondo spesso
  • Marisa, spatola
  • Fruste elettriche o planetaria
  • Tarocco
  • Teglia da Forno microforata

Ingredienti 

Per il Tang Zhong

  • 80 ml Latte Intero
  • 20 g Manitoba (RIEPER)
  • ½ tbsp Miele (Acacia o Millefiori)

Per l'impasto

  • 40 ml Latte Intero
  • 15 g Lievito di Birra fresco
  • 360 g Manitoba (RIEPER)
  • 42 g Zucchero Semolato
  • 4 g Sale
  • 5 g Malto
  • 3 g Vaniglia Bourbon
  • ½ Arancia (bio, scorza)
  • 150 g Uova ((circa 3 uova intere))
  • 95 g Burro (a cubetti, pomata)

Per la glassa

  • 1 Tuorlo
  • 35 ml Latte Intero

Per la Farcia

  • 600 ml Panna da montare
  • 40-45 g Zucchero a velo
  • qb Vaniglia Bourbon

📖 Istruzioni 📖

Per il Tang Zhong

  • In un pentolino dal fondo spesso versate la farina e scioglietela nel latte senza formare grumi, aggiungete il miele e ponete a cuocere su fuoco medio.
  • Cuocete mescolando continuamente fino a ottenere una polentina ben densa e asciutta. Rimuovete il vostro Tang Zhong dal pentolino caldo e lasciatelo raffreddare completamente prima di usarlo.

Per l'impasto

  • In una ciotolina sciogliete il lievito di birra nel latte e aggiungete una piccola parte dello zucchero della ricetta. Mescolate tutto bene e tenete da parte.
  • Nella ciotola della planetaria aggiungete la farina manitoba, lo zucchero, il sale, il malto, la scorza d'arancia, la vaniglia e il malto e mescolate tutto bene per distribuire uniformemente tutte le farine.
  • Create all'interno della vostra ciotola una fontana e versateci all'interno le uova leggermente sbattute, il Tang Zhong ormai freddo e infine il lievito rinfrescato. Accendete la planetaria e fatela andare prima lentamente, poi alla massima velocità consentita per circa 15 minuti.
  • Una volta che l'impasto risulterà ben liscio ed elastico potrete abbassare la velocità della vostra planetaria e aggiungere il burro un pezzetto alla volta, aspettando che il precedente si sia assorbito prima di aggiungere il nuovo.
  • Una volta che il vostro impasto avrà assorbito tutto il burro non vi resterà che spostarlo sul piano di lavoro e piegarlo a mano fino a ottenere una palla, che riporrete poi a lievitare in una ciotola pulita e imburrata.
  • L'impasto lieviterà cosi fino a raddoppio, possibilmente in frigorifero. Ci vorranno dalle 4 alle 6 ore.
  • Una volta che il vostro impasto sarà raddoppiato di volume, cospargete la superficie con un pò di farina, sgonfiate l'impasto e rovesciatelo sul piano da lavoro con la parte leggermente infarinata verso il basso.
  • Fate attenzione a usare davvero pochissima farina, al massimo un cucchiaio raso ! Usando troppa farina rischiate di riscontrare difficoltà nel formare i maritozzi.
  • Dividete l'impasto in 14 parti uguali (pezzature di ~51g). Prima formate una palla arrotolando l'impasto all'interno della vostra mano disposta a conca, facendo attenzione di avere la parte appiccicosa dell'impasto a contatto con il piano da lavoro. In questo modo l'attrito con il piano da lavoro e il movimento circolare della mano vi permetterà di creare delle palline perfette.
  • Una volta ricavate le vostre 14 palline è ora di formare i maritozzi e disporli sulle placca da forno.
  • Per creare la classica forma ovale del maritozzo vi consiglio di srotolare leggermente la pallina ricavata in precedenza come per formare una salsicciotto , poi con l'aiuto del tarocco spostate l'impasto da destra verso sinistra schiacciando leggermente verso il basso.
  • Disponete i vostri maritozzi ben distanziati sulle placche da forno e lasciateli lievitare nel forno spento finché non avranno nuovamente raddoppiato di volume (circa 1 ora)

Cottura

  • Una volta che i maritozzi avranno raddoppiato il loro volume saranno pronti per essere cotti. Preriscaldate il forno e fatelo arrivare a temperatura a 180°C.
  • Nel mentre sbattete il tuorlo con il latte e spennellate delicatamente la superficie dei maritozzi, ben distanziati sulla placca .
  • Infornate i maritozzi quando il forno è ben caldo e cuocete a 180°C in modalità statica per 12 minuti finche non si saranno ben dorati in superficie.
  • Rimuovete i maritozzi dal forno e trasferiteli su una gratella dove potranno raffreddare completamente

Farcitura

  • Una volta che i vostri maritozzi si saranno ben raffreddati tagliateli per il lungo (senza tagliarli a metà, andranno solo incisi profondamente) e farciteli con la panna montata.
  • Ed ecco a voi i vostri maritozzi tutti pronti da essere gustati.

Note

Vi consiglio di farcire i maritozzi solo nel momento in cui avete davvero intenzione di mangiarlo. Insomma, a Roma si direbbe "cotto e magnato". Farcire i maritozzi con troppo anticipo li renderebbe troppo morbidi e leggermente bagnati.
Conservate i maritozzi in luogo chiuso e asciutto, come una scatola ermetica per alimenti, e manteneteli al riparo da fonti di calore e luce.

Post in collaborazione con Mulino RIEPER

 

 


Related Posts

Nodini con confettura di frutta

Nodini con confettura di frutta

Soffici nodini di pasta lievitata farciti con ottima confettura artigianale. L’ideale per dedicarsi una coccola in fredde giornate invernali. Queste briochine sono semplici e veloci da preparare e sprigionano il buon sapore delle confetture altoatesine a ogni morso😎.

Fiamme alle Fragole

Fiamme alle Fragole

Succosissime fragole di montagna, ricoperte di Crema di Skyr alla fragola e custodite da un croccante guscio di cioccolato bianco 😍. Niente di meglio per uno sputino goloso e fresco.