Bundt al cioccolato con uvetta al rum e nocciole

ᒪᗴ ᗷᗩᖇᖇᗴ丅丅ᗴ ᗪᗴᒪ ᑕᎥᗝᑕᑕᗝᗪì🍫⁣
Bᴜɴᴅᴛ ᴀʟ🍫 ᴄᴏɴ ᴜᴠᴇᴛᴛᴀ ᴀʟ Rᴜᴍ ᴇ ɴᴏᴄᴄɪᴏʟᴇ ⁣

Siamo costantemente esposti ad una miriade di stimoli, talmente tanti da chiederci se siano positivi, in quale misura e quando sia invece semplicemente troppo 😬

Stimoli di ogni tipo e natura, forse perchè la nostra utilità come buyers è sempre più evidente e negli ultimi mesi sempre più necessaria.

Parlando di limiti, non so voi, ma io ci sono arrivata, alzo le mani e mi arrendo! Va bene tutto, anche l’anno di vita regalato al covid, ma gli addobbi ed i dolci natalizi ad inizio ottobre, prima dell’ora legale, per me è no 🙌🏼⁣

Amo la stagionalità ed i periodi dell’anno, che poi, se ci pensate su, non è che amare l’attesa di poter vivere nuovamente quell’esperienza. D’inverno aspetti l’estate per il caldo ed il mare e a fine estate ti godi la prima volta che dopo tanto usi la copertina ☺️

Dicevo, amo la stagionalità, adoro la zucca, ma se vedo un altra ricetta alla zucca mi sparo🤣. Il perché? No, non pensate ad un odio verso le usanze americane degno di De Luca😏, ma semplicemente gli stimoli sono stati troppi e fuori stagione

La stagionalità ci dà la possibilità di attendere, arrivare a sentire la mancanza di qualcosa, attendere ancora un po’, con quella sensazione di inquietudine che ci porta a contare il tempo che manca. Poi, finalmente è il momento giusto. Il momento che per l’appunto hai tanto atteso😍 ed è WOW !⁣

Per tornare alla domanda iniziale, quando gli stimoli sono troppi ? La risposta che mi sono data? Quando ti tolgono il gusto dell’attesa e quella frenesia che ti fa contare i giorni mancanti. Vi chiederete perché? Beh, perché senza l’attesa ti rubano IL MOMENTO🎁, quello giusto, come una sorta di Grinch 24/7 365 giorni l’anno⁣

Quindi va bene tutto, ma perdere la gioia dell’attesa del Natale, no, ma proprio no !😡 ⁣

Quindi ho deciso, mi tengo l’attesa, la voglia del viaggio, perché lo sappiamo: il viaggio è spesso più interessante dell’arrivo😉

Combatto e resisto a suon di stagionalità ! Credetemi, poche cose gridano autunno come questa tavoletta con uvetta al rum e nocciole, se poi trasformata in Bundt… la prima battaglia la vince la resistenza 😜!

Questo dolce, questa bellissima Ciambella, non è il “classico” dolce al cioccolato e nocciole!   Grazie all’intrigrante presenza dell’uvetta al rum è cioccolatoso al punto giusto con questo twist alcolico che lo rende accattivante e mai scontato o noioso. Vi avviso, c’è il 🚨rischio di dipendenza🚨!! Soprattutto per chi, come me, ama il Rum e per realizzare il dolce ne userà uno molto aromatico e ben invecchiato.

Buon dolce a tutti e ricordatevi di targarci nei vostri capolavori 😘


Stampa Pin
0 da 0 voti

Bᴜɴᴅᴛ ᴀʟ🍫 ᴄᴏɴ ᴜᴠᴇᴛᴛᴀ ᴀʟ Rᴜᴍ ᴇ ɴᴏᴄᴄɪᴏʟᴇ ⁣

Un "classico" dolce al cioccolato e nocciole reso più intrigante grazie alla presenza dell'uvetta al rum. Cioccolatoso al punto giusto con un twist alcolico che lo rende accattivante e mai scontato o noioso.
Portata Colazione, Dolci, Torte
Cucina Tedesca
Keyword bundt, ciambella
Preparazione 25 minuti
Cottura 35 minuti
Porzioni 16 porzioni

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Marisa, spatola
  • Setaccio
  • Stampo da Ciambella o uno stampo da 26Ø

Ingredienti 

Per l'impasto alla vaniglia

  • 4 Uova (taglia S, da allevamento all'aperto )
  • 165 g Zucchero di Canna
  • 150 ml Latte
  • 150 ml Olio di semi
  • 280 g Farina 00
  • 1 Pizzico Sale
  • qb Vaniglia Bourboun
  • 16 g Lievito per Dolci
  • 200 g Cioccolato fondente (sciolto a bagno maria)
  • 20 g Cacao Amaro
  • 100 g Uvetta
  • 60 ml Rum (scuro, di ottima qualità)
  • 80 g Nocciole piemonte

Per la Glassa al fondente e nocciole

  • 50 g Cioccolato Fondente
  • 20 ml Panna
  • qb Nocciole piemonte

📖 Istruzioni 📖

  • La ricetta è creata per una stampo a ciambella da 2L, ma se volete potete tranquillamente creare il dolce usando una tortiera rotonda o rettangolare da 26 cm Ø
  • Importantissimo come sempre è usare uno stampo a ciambella perfettamente preparato, in modo da non sperimentare frustranti esperienze al momento finale quando si sforma il dolce. Se usate uno stampo intagliato e particolare come il nostro vi consiglio di imburrare sempre accuratamente la forma.
  • Nel caso abbiate necessità anche di infarinarlo, visto che si tratta di un dolce al cioccolato vi consiglio di usare il cacao😉, altrimenti si vedrà un antiestetica pellicina bianca a dolce finito🤭

Step preparatori

  • Sciacquatte con cura sotto acqua calda corrente la vostra uvetta, strizzatela con cura e mettetela a bagno nel rum per reidratarla con cura.
  • Sciogliete il cioccolato fondente a bagno maria e fatelo tornare a temperatura ambiente prima di usarlo.
  • Ora non vi resta che accendere il forno e lasciarlo preriscaldare a 180°C prima di iniziare con la ricetta.

Per l'impasto alla vaniglia

  • In una ciotola capiente sbattete le uova con una frusta e quando avranno iniziato a gonfiare aggiungete lo zucchero, il pizzico di sale e la vaniglia, ora lavorate finche il composto non risulterà chiaro e spumoso.
  • Aggiungete a filo prima l'olio sempre continuando a montare il composto.
  • Aggiungete a filo anche il cioccolato sciolto ormai tornato a temperatura e lavorate bene il tutto.
  • Aggiungete la farine ed il lievito per dolci un pò per volta all'impasto avendo cura di averli setacciati precedentemente con cura ed alternateli al latte. Continuate a lavorare l'impasto finche le farine saranno completamente incorporate all'impasto ed avrete aggiunto tutto il latte.
  • Lo so l'odore è travolgente 😋 e la tentazione tantissima😉, ma il dolce è quasi pronto per andare in forno!
  • Aggiungete l'uvetta e le nocciole all'impasto e lavorate con una spatola in modo da distriuirle bene all'interno dell'impasto.
  • Ora che il vostro impasto è pronto non vi resterà che versarlo all'interno del vostro stampo.
  • La vostra ciambella cuocerà per 35-40 minuti a 180°C in modalità statica, ma accertatevi sempre della cottura mediante la prova stecchino visto che ogni forno ha le sue particolarità.
  • Vista la presenza del cacao, fate estremamente attenzione alla cottura, 5 minuti in più di cottura potrebbero rendere il dolce secco. La torta sarà pronta quando lo stecchino risulterà asciutto con alcune piccole briciole di impasto attaccate 😉. Non aspettate che lo stecchino esca completamente asciutto o il dolce sarà troppo cotto!
  • Una volta terminata la cottura estrate il vostro dolce dal forno e lasciatelo riposare per 10 minuti (ma non aspettate che si raffreddi del tutto !) prima di capovolgerlo ed estrarlo dal vostro stampo.

Decorazione

  • Lasciate raffreddare completamente il dolce prima di glassarlo con il cioccolato fondente e le nocciole.
  • Sciogliete a bagno maria la cioccolata ed aggiungete la panna mescolando bene, la consistenza sarà liquida, ma leggermente più densa del normale. Cosi potrete guarnire la torta senza che la cioccolata coli ovunque 😉!
  • Una volta soddisfatti della vostra glassa potete aggiungere le nocciole a piacere e lasciar rapprendere prima di servire.

 


Related Posts

Stelle ⭐️ al marzapane e cioccolato🍫 fondente

Stelle ⭐️ al marzapane e cioccolato🍫 fondente

Deliziose stelle al marzapane ricoperte con cioccolato fondente. Un dolce realizzato in casa dalla A alla Z per un risultato sano e sfizioso che ci apre le porte del mood natalizio! Chi riesce a pensare al marzapane senza pensare subito al natale 😉!?

Tronchetto natalizio ricoperto di Marzapane e Cioccolato fondente

Tronchetto natalizio ricoperto di Marzapane e Cioccolato fondente

Morbida base alle mandorle e papavero, leggermente speziata, farcita da un’ottima confettura di Mirtilli rossi e ricoperta da un sottile strato di marzapane e cioccolato fondente. La quinta essenza del Natale !!



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: