Krapfen vegani ripieni di Mele e Caramello d’Acero

Buongiorno a tutti 😘 e buon Martedì grasso! 🤹‍♀️🎭🎊🎉 Oggi non potevo astenermi dal proporvi un fritto, ma uno di quelli estremamente golosi e, volendo, completamente vegani 😉 così da far felici un po’ tutti 😎👍.

Qui in Alto Adige il carnevale è molto sentito, ci sono feste e sfilate ovunque, anche nel comune o paesino più piccolo e per festeggiare il carnevale si mangiano i mitici ed inimitabili Krapfen 😍. Chi è già stato in provincia, sa che qui questi dolci si mangiano tutto l’anno e di norma sono ripieni di marmellata. Per carnevale ogni fornaio e pasticceria che si rispetti propone almeno una decina di gusti, tutti incredibili 😍, così oggi anche io vi presento i miei Krapfen di Carnevale.

L’impasto di questi Krapfen è realizzato con farina di farro che li rende morbidissimi all’interno, mentre in frittura crea una deliziosa crosticina croccante. Il tutto è stato farcito con un mix di composta di mela e pezzetti 🍎🍏 zuccherata e da un golosissimo caramello di sciroppo d’acero. Come se tutto ciò non fosse abbastanza goloso 😋, ho deciso di passare i Krapfen in zucchero e cannella per il tocco finale.

Nella ricetta troverete la versione vegana e senza lattosio, ovviamente mantenendo le quantità potrete tranquillamente usare derivati animali. Ho avuto modo di testare la ricetta in entrambe i modi ed è sempre davvero imbattibile. L’unica rassicurazione che non posso darvi è il risultato mediante cottura al forno, sorry 🤷‍♀ ma li ho provati soltanto fritti. Dai, una volta all’anno si può fare, anche se vi avviso questo impasto è cosi delizioso fritto che potrebbe venirvi in mente di farlo più spesso 😉.

Buon Carnevale, che il bambino che è in voi si diverta da pazzi!!

Stampa Pin
0 da 0 voti

Krapfen

Deliziosi Krapfen vegani ripieni di composta e pezzi di mele al caramello d'acero ricoperti di zucchero e cannella.
Portata Dolci
Cucina Internazionale, Italiana, Tedesca
Keyword dolci
Preparazione 20 minuti
Cottura 10 minuti
Tempo totale 1 ora 40 minuti
Porzioni 12 Krapfen

Ingredienti 

Impasto base Vegano

  • 200 g Farina di Farro (chiara)
  • 200 g Farina Manitoba
  • 1 cubetto Lievito di Birra
  • 30 g Zucchero Semolato
  • 200 ml Latte vegetale
  • 30 ml Acqua (tiepida )
  • 30 ml Olio di Cocco

Ripieno di Mele e Caramello

  • 1 kg Mele Gala
  • 140 ml Sciroppo di Acero (scuro, possibilmente grado C )
  • 40 g Olio di Cocco (o burro per la versione non vegana )

Per la Finitura

  • qb Zucchero Semolato
  • qb cannella in polvere
  • 2 lt Olio di semi di girasole (o Olio di Cocco)

📖 Istruzioni 📖

L'impasto

  • Ormai ho fatto e rifatto questo impasto con diverse varianti e lo trovo sempre il migliore, è sicuramente il mio impasto lievitato preferito, sopratutto perché riesco ad impastarlo a mano in un ciotola senza sporcare nulla. Detto questo, chi ha voglia di usare l'impastatrice è più che autorizzato 😉
  • In una ciotolina sciogliete il lievito con l'aiuto dell'acqua tiepida. Fate sempre attenzione non superi la temperatura corporea. Per assicurarvene, vi basterà fare la prova con il mignolo, non dovrete sentire differenza di temperatura 😉. Mettete da parte il lievito e lasciategli il tempo di attivarsi e formare le bollicine.
  • In una ciotola capiente versate le farine ed il sale, miscelate bene e create una fontana nel mezzo. Versate nel centro della fontana lo zucchero e sopra il lievito sciolto. Lasciate che il lievito banchetti con lo zucchero mentre procedete con la ricetta.
  • Misurate il latte e l'olio di cocco. Se il vostro latte vegetale è a temperatura ambiente, potete tranquillamente diluirci l'olio di cocco, in caso contrario vi consiglio di aggiungerlo solo alla fine quando l'impasto sarà quasi pronto, in modo da evitare che formi grumi per lo shock termico.
  • Riprendete la ciotola, versate anche il latte ed iniziate a lavorare l'impasto con l'aiuto di un mestolo o direttamente con la mano. Vedrete che l'impasto si realizzerà sotto i vostri occhi in pochissimi istanti 😉. Impastate un po' il vostro panetto su una superficie e mettetelo a lievitare in un posto caldo per 30/45 minuti. Impasto deve raddoppiare di volume.

La farcita di mele durante la 1°lievitazione

  • Prendete le mele mondatele e tagliatele a cubetti da 2x2 cm, un po' si rimpiccioliranno, ma fate attenzione perché dovranno entrare all'interno dei nostri Krapfen. Una volta tagliate le mele, potete metterle sul fuoco e farle andare a fiamma media finchè non perderanno tutta la loro acqua e saranno morbide e cedevoli.
  • Prendete la metà delle mele e frullatele in un mixer o con un frullatore ad immersione. Versate la composta appena ottenuta in una ciotola assieme alle mele a pezzetti e lasciatela raffreddare. Vedrete che ora l'impasto sarò pronto da stendere 😉.

La coppatura dei Krapfen

  • Appena l'impasto avrà lievitato lavoratelo brevemente tra le mani per formare una palla e stendetelo con l'aiuto di altra farina sul piano. Ho testato questi Krapfen in diverse misure e per ritagliarli vi consiglio la tazzina di caffè ☕. Lo so può sembrare strano, ma con la lievitazione e la frittura diventerà della grandezza perfetta, all'incirca 6-7 cm. Usando la tazzina di caffè ricaverete più o meno 22 Krapfen, altrimenti usando un coppa pasta da 7 cm ricaverete 12 Krapfen più grandi, delle dimensioni di una bomba.
  • Infarinate bene il vostro stampo e procedete a ritagliare i vostri Krapfen. Adagiate i Krapfen ricavati su una placca da forno rivestita di carta forno e spolverizzata leggermente con della farina. Fidatevi di me, al momento della frittura mi amerete per la dritta quando nessuno dei vostri Krapfen si sarà attaccato alla carta. Per lo stesso motivo non stipate troppo i Krapfen lasciateli ben distanziati.
  • Impastate nuovamente i ritagli di impasto e stendeteli fino ad un massimo di 2 volte. Prendete i Vostri Krapfen e lasciateli riposare per una 30 di minuti in un luogo asciutto e caldo.

Per il Caramello

  • Mentre i Krapfen si riprendono e si preparano alla frittura possiamo terminare la farcia preparando il caramello di sciroppo d'acero.
  • In un pentolino dal fondo alto versate lo sciroppo d'acero e fatelo cuocere su fuoco medio basso. Per chi non lo avesse mai fatto, è fondamentale prendere confidenza con la consistenza dello sciroppo, per questo fate passare una spatola sul fondo del pentolino e memorizzate il tempo che ci impiega lo sciroppo a "richiudere" la scia lasciata dalla spatola. Questo tempo dovrà raddoppiare per ottenere il risultato che ci interessa 😉.
  • Lasciate cuocere lo sciroppo, all'inizio si formeranno delle leggere bollicine e dopo poco meno di 10 minuti vedrete che diventerà sempre più denso e viscoso. Quando passando la marisa vi renderete conto che il tempo che impiega lo sciroppo a tornare in posizione è notevolmente aumentato, è il momento di spegnere il fornello ed inserire l'olio di cocco o il burro in base alle vostre scelte.
  • Mescolate con delicatezza ed attenzione facendo assorbire al caramello i grassi. Lasciate intiepidire un po' il caramello, ma soprattutto resistete alla tentazione di assaggiarlo, perché ve ne pentireste amaramente !! Una volta che il caramello si è leggermente raffreddato potete versarlo sulle mele e miscelare bene il tutto. Per riempire in modo più semplice e veloce i Krapfen vi consiglio di versare il composto in una sac-a-poche e lasciarlo riposare fino al momento dell'utilizzo. P.S: Usate tutto il caramello nelle mele, appena sarà completamente freddo assumerà la consistenza di caramelle mou dure, non è un caramello da versare.

Frittura e composizione

  • I vostri Krapfen stanno riposando e sono quasi pronti per essere fritti, la farcia è pronta nel sai sac-a-poche è ora di preparare la linea per la frittura 😉. Mettete l'olio sul fuoco in una pentola dal fondo spesso, fate attenzione a scegliere una pentola adatta e di friggere in abbondante olio.
  • Mentre l'olio arriva temperatura (olio di semi di girasole circa 170°C) Preparate un mix di zucchero semolato e cannella. Preparatevi un appoggio dove far scolare il fritto e qualcosa per "bucare" i Krapfen prima di riempirli.
  • Io di norma procedo cosi 😉 : con l'aiuto di un tarocco passo delicatamente i Krapfen nell'olio bollente e li faccio cuocere un paio di minuti per lato, li estraggo e li lascio scolare mentre metto a friggere i prossimi. Appena scolati passo i Krapfen ancora caldi nel mix di zucchero e cannella e li foro con l'aiuto di una bacchetta da cibo cinese 😉, si lo sò, non ci avevate mai pensato prima, capita, ma bisogna rendersi la vita più semplice. Usando la bacchetta riuscirete a creare lo spazio sufficiente all'interno del Krapfen e riuscirete a "bucare" senza fatica la parte esterna, sarà più facile riempire il Krapfen ora e non avrete bisogno di montare una bocchetta all'interno del vostro sac-a-poche 😉. Lo sò è una figata, prego 😉.
  • Io faccio parte di quel gruppo di persone che il ripieno lo vuole trovare e quindi non ne sono avara 😉, ma vedrete che nella versione piccola entreranno due cucchiaini di ripieno, mentre in quelli grossi anche due cucchiai.
  • Et voilà ! I vostri Krapfen sono pronti per rendervi felici ed essere spazzolati sotto i vostri occhi in pochi istanti, parola mia 😉! Nel caso non voleste mangiarli subito, vi consiglio di seguire tutti gli step, ma di farcirli solo poco prima di gustarli. La farcia essendo umida rischierebbe di rovinare la deliziosa crosticina esterna della frittura.


Related Posts

Torta Sinfonia di Mele

Torta Sinfonia di Mele

Non si tratta della classica Torta di Mele, ma di una vera e propria sinfonia di🍏🍎! Il giusto compromesso tra la parte succosa della frutta e quella croccante dello Streussel di mandorle. Provare per credere😎!

Strudel di Mele

Strudel di Mele

Ecco come realizzare uno strudel da zero, facendo l’impasto in casa, senza dover comprare la solita pasta sfoglia preconfezionata. Vedrete che il risultato è spettacolare, nulla da invidiare ai ristoranti altoatesini !