Linguine Anita – con Baccalà, Lupini e Aneto

Lɪɴɢᴜɪɴᴇ Aɴɪᴛᴀ ᴀᴋᴀ ᴄᴏɴ Bᴀᴄᴄᴀʟà ᴇ Lᴜᴘɪɴɪ ᴀʟʟ’Aɴᴇᴛᴏ ⁣ ⁣

Eccovi come promesso la seconda ricetta dedicata ai Lupini (anzi alle Fusaje💪🏻, come si chiamano a Roma), anche questa liberamente ispirata al ricordo dei cartoccetti tanto desiderati da bambino sul colle più alto di Roma 😉⁣

Sebbene fuori dalla lista canonica dei sette originali, il colle del Gianicolo assieme al Pincio e al Vaticano, fa parte oramai del centro storico della capitale. Diciamo che i sette colli mo so dieci, se semo allargati n’tantino, insomma 😂⁣

È un luogo a me molto familiare per via della manciata di metri che lo divideva da casa, rendendolo così la meta preferita per giochi e passeggiate🚴‍♂️. Grandi spazi all’ombra di platani secolari con un panorama mozzafiato e, d’estate, il posto ideale dove prendere una boccata d’aria fresca (si, ai tempi c’era ancora “er ponentino”, altro che aria condizionata 😏👍)⁣

Sapete già dell’imponente statua di Garibaldi che troneggia sul piazzale più alto, dove ancor oggi a mezzogiorno spara un cannone della prima guerra mondiale (da piccolo tremava puntualmente tutta casa, tipo la scena dell’ammiraglio Boom in Mary Poppins , ve la ricordate ?😂) Ma forse non sapete che, poco lontano dal primo, c’é un altro monumento, sotto il quale da poco meno di un centinaio di anni riposa Anita.⁣

Ana Maria de Jesus Ribeiro da Silva, meglio conosciuta come Anita Garibaldi 😉 era infatti la moglie brasiliana di Giuseppe e qui viene ritratta a cavallo, mentre galoppa capelli al vento con una pistola in pugno nella mano alzata. Monumento molto più piccolo di quello del marito, che ricordo però altrettanto chiaramente.⁣

Dunque non potevo che dedicare questo piatto alla nostra eroina, morta nelle valli di Comacchio, incinta e febbricitante dopo la fuga da Roma in seguito alla disfatta proprio sul colle del Gianicolo contro le truppe francesi. Una storia, ricca di particolari che qui sarebbe difficile raccontare, che spesso mi tornava alla memoria osservandola su quel cavallo durante le belle giornate estive.⁣

Allora, per riassumere : Fusaje, Baccalà e (molto) Aneto sono alla base della ricetta che le dedico, volete provarla ? Trovate la descrizione sul Blog, mi piace pensare che sia come la bella Anita: ostinatamente anticonvenzionale 😘

Linguine Anita con Lupini Baccalà e Aneto
Stampa Pin
No ratings yet

Linguine Anita

Fusaje, Baccalà e (molto) Aneto sono alla base della ricetta che dedico ad Anita Garibaldi, volete provarla ? Come la bella eroina ottocentesca è un piatto ostinatamente anticonvenzionale 😉
Portata Primi Piatti
Cucina Italiana
Keyword Aneto, Baccalà, Fusaje, Linguine, Lupini, Pasta, primi piatti
Preparazione 20 minuti
Cottura 10 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti 

  • 180 g Linguine
  • 150 g Baccalà (Filetto)
  • 70 g Lupini (Peso non mondato e sgocciolato)
  • 20 g Aneto (Fresco)
  • 1 Spicchio di Aglio
  • 15 g Burro
  • 2 tbsp Panna da cucina
  • Peperoncino

📖 Istruzioni 📖

  • Iniziamo mettendo a bollire l'acqua per la cottura delle Linguine
  • Ora tagliamo il filetto di Baccalà a pezzi di circa 3-4 cm . Prendiamo una padella e mettiamoci dentro il Burro e lo spicchio di Aglio. Facciamo soffriggere fino a che lo spicchio non inizia a colorarsi, poi togliamolo e aggiungiamo i Lupini che avremo preventivamente sgusciato assieme al Peperoncino.
  • Buttiamo le Linguine nell'acqua e iniziamo la cottura ⏳
  • Soffriggiamo intanto ancora per 4-5 minuti a fiamma media, poi togliamo dalla padella circa i 3/4 dei Lupini e mettiamoli in un recipiente a parte
  • Alziamo la fiamma e aggiungiamo ora il baccalà, sminuzzandolo mentre si cuoce con l'aiuto del mestolo
  • Aggiungiamo al recipiente che avevamo tenuto da parte con i Lupini la Panna, qualche pezzetto di Baccalà preso dalla padella, l'Aneto e poca acqua di cottura della pasta e frulliamo il tutto con un mixer ad immersione. Dobbiamo ottenere una crema abbastanza liquida che ci servirà pe mantecare le Linguine una volta pronte
  • Scoliamo le Linguine molto al dente, mettiamole nella padella con il Baccalà e i Lupini interi rimasti e versiamo sopra la salsa ottenuta con il Mixer. Mescoliamo e iniziamo a mantecare per 3-4 minuti, aggiungendo se necessario altra acqua di cottura della pasta. Dobbiamo ottenere una bella crema avvolgente sulle Linguine !
  • Aggiustiamo di sale, aggiungiamo ancora qualche foglia di Aneto fresca e impiattiamo

Note

Attenzione con la salinità del filetto di Baccalà ! Sia che ne usiate uno già "ammollato"  sia che provvediate voi a farlo con un ammollo, di solito il filetto porta con se molto sale.Anche i Lupini, solitamente, hanno un forte residuo salino.
Non salate quindi nulla, a parte moderatamente l'acqua delle Linguine, e attendete la fine della preparazione per regolare eventualmente con altro sale, in modo da non avere sgradite sorprese ! 

 

 


Related Posts

I nostri Menù di Pasqua

I nostri Menù di Pasqua

Sfogliate le tante proposte per il vostro menù di Pasqua con semplicità con la nuova sezione del nostro Blog dedicata alla vostra tavola per domenica prossima 🐣

Linguine, Cime di Rapa e Pecorino Romano

Linguine, Cime di Rapa e Pecorino Romano

Non si tratta della blasonata ricetta di origini pugliesi, ma di un primo piatto “diverso” sempre a base di Cime di Rapa, gustosissimo da preparare in poco più di un quarto d’ora ⌛