Trighetto quasi alla Norma

🍷⁣ Tʀɪɢʜᴇᴛᴛᴏ ǫᴜᴀsɪ ᴀʟʟᴀ Nᴏʀᴍᴀ⁣

E dopo avervi mostrato ieri la nostra “puttanesca sbagliata” 🙄, continuiamo con la celebrazione degli errori ostentati, proponendovi questo primo piatto molto liberamente ispirato alla famosa ricetta siciliana.⁣

Non ce ne vogliano il celebre compositore catanese e la sua eroina gallica, a cui è probabilmente legato il nome di una ricetta diventata poi simbolo della cucina della nostra meravigliosa isola maggiore, se oggi proviamo a stravolgere la norma con qualcosa che Norma non è : stessi ingredienti, ma procedura e preparazione  diversa riusciranno a ricreare il miracolo?⁣

Melanzane fatte lentamente spurgare con sale e poi fritte in abbondante olio extravergine d’oliva che dona loro quell’inconfondibile sapore (non credete poi a chi vi dice che così la frittura è più pesante che in olio di semi, è esattamente il contrario e il gusto non sarebbe filologico), tagliate a filetti e lasciate insaporire con Aglio e Basilico fresco sono la base del nostro piatto.⁣

La particolarità, però, sta nell’uso del Pomodoro, che qui è aggiunto in forma di polvere ottenuta dalla macinatura fine delle bucce e dei semi di qualche frutto ramato, fatti essiccare, fritti e quindi tritati con Basilico e Ricotta Salata per ottenere, appunto, una polvere con la quale completare il condimento dei nostri spaghetti triangolari assieme ad Olio evo a crudo.⁣

⁣Quasi: avverbio di dubbio, ma non in questo caso ! Come spesso accade, stravolgere la preparazione se pur mantenendo gli stessi ingredienti, porta a risultati diversi, che sono difficili da comparare con la ricetta originale. In questo caso però, senza voler far inutili paragoni, il piatto è veramente godibile e “diversamente buono” e senza dubbio merita l’assaggio !⁣

⁣Nella speranza allora di non replicare il fiasco della prima dell’opera belliniana (speriamo almeno nell’assenza della claque ostile 😆), vi invitiamo a leggere la ricetta sul blog e a preparare questa nostra ultima diavoleria per farci sapere se vi convince, magari accompagnandola, come abbiam fatto noi, con un calice di Bardolino Chiaretto, tanto per spostare il baricentro geografico un po’ più verso le nostre parti 😝⁣

⁣Buona preparazione 🙋‍♀️🙋‍♂️😘!⁣


Stampa Pin
0 da 0 voti

Trighetto quasi alla Norma

Quasi : L'avverbio di dubbio che affascina, ma non convince. In questo caso vi proponiamo però un piatto veramente godibile e “diversamente buono” che senza dubbio merita l'assaggio  😋
Portata Primi Piatti
Cucina Internazionale, Italiana
Keyword Melanzane, Norma, Pasta, Primo Piatto
Preparazione 1 ora
Cottura 12 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti 

Per la Polvere di Pomodoro e Ricotta

  • 200 g Datterino o Ciliegino
  • 50 g Ricotta Salata
  • 10 Foglie di Basilico (o 1 cucchiaino secco)

Per la quasi Norma

  • 180 g Trighetti (oppure Spaghetti)
  • 2 Melanzane (Violetta o Zebrina)
  • 3 Spicchio di Aglio
  • 20 Foglie di Basilico (o 2 cucchiaini secco)
  • 4 tbsp Olio Extravergine di Oliva
  • qb Olio Extravergine di Oliva (per la frittura)
  • Sale
  • Pepe Nero

📖 Istruzioni 📖

  • La ricetta è molto semplice e con pochi passaggi, vi consiglio però di preparare in anticipo la Polvere, che dovrà essere utilizzata solo alla fine della preparazione del piatto

Per la Povere di Pomodoro e Ricotta salata

  • Sbollentate i pomodori in poca acqua salata per 2 o 3 minuti, quindi passateli in un passaverdure per estrarre il succo e la polpa che conserverete per altre ricette. Per questa preparazine vi occorrerà solo lo " scarto" , ovvero le bucce ed i semi che rimarranno nel passaverdure alla fine della spremitura
  • Disponete le bucce su una leccarda da forno , aggiungendo le foglie di Basilico sminuzzate. Fate cuocere a 130°C per circa un'ora, fino a che saranno ben seccate
  • Friggete le bucce secche in poco Olio d'oliva a 160°C per 2 minuti, quindi scolatele con attenzione su di un foglio di carta assorbente
  • Ora mettete le vostre bucce fritte in un Mixer o in un trita spezie assieme alla Ricotta salata e tritate tutto fino ad ottenere una polvere fine ed omogenea che conserverete per il condimento della vostra pasta

Pasta quasi alla Norma

  • Cominciamo con il tagliare le Melanzane a fettine di circa 1/2 cm di spessore , cospargerle con un pizzico di sale e disporle in uno scolapasta verticalmente. Attendiamo qualche ora che il liquido amaro spurghi, girandole ogni tanto per facilitare il suo rilascio.
  • Asciughiamo le fettine di Melanzana e quindi friggiamole in abbondante Olio Extravergine di Oliva a 160°C per qualche minuto, fino a che non diventeranno ben dorate da entrambe le parti. Fate attenzione a non usare utensili a punta per maneggiarle mentre le friggete, perchè sarebbe meglio non forare la superficie
  • Disponiamo le nostre Melanzane su un foglio di carta assorbente ed asciughiamole dall'olio in eccesso con scupolo. Facciamole raffreddare, quindi tagliamo ogni fettina fritta a striscioline di circa 1/2 cm di altezza e raccogliamo tutte le striscioline in una ciotola in cui aggiungeremo gli spicchi di Aglio tagliati in 2 o 3 pezzi ed il Basilico sminuzzato a mano o quello secco
  • Facciamo riposare il composto nella ciotola per circa un'ora, quindi iniziamo a preparare la pasta
  • Cuociamo i nostri Trighetti in abbondante acqua salata per il tempo indicato, quindi scoliamoli e versiamoli nella ciotola con le Melanzane ed il Basilico, dopo aver eliminato i pezzi di Aglio. Aggiungiamo la metà della polvere di Pomodoro ed ancora quache cucchiaio di Olio evo a crudo e mescoliamo.
  • Impiattiamo subito i nostri Trighetti e guarniamo il piatto con la rimenanete parte della polvere di Pomodoro, una buona macinata di Pepe Nero e qualche foglia di basilico

Related Posts

Quadrotti “ammuddicati” con Broccolo Fiolaro e Cipollotto

Quadrotti “ammuddicati” con Broccolo Fiolaro e Cipollotto

Una interessante contaminazione tra la classica ricetta della pasta “ammuddicata” del sud Italia e un prodotto di eccellenza del nord. Uno di quegli incroci che generano sorprendenti alchimie di gusti ! Poi si prepara in poco più di quindici minuti…

Spaghetti Quadrati con Stoccafisso, Bietola Rossa, Cavolo Rapa, Cipollotti e Citronella

Spaghetti Quadrati con Stoccafisso, Bietola Rossa, Cavolo Rapa, Cipollotti e Citronella

Un abbinamento inconsueto e gradevolissimo al palato, da provare assolutamente per il sorprendente risultato dell’accostamento del Merluzzo alla Bietola Rossa con gli aromi di Citronella e la freschezza del Cavolo Rapa…consigliatissimo come primo piatto di pesce in ogni stagione.