Dominosteine – Tessere del Domino

Dᴏᴍɪɴᴏsᴛᴇɪɴᴇ – Tᴇssᴇʀᴇ ᴅᴇʟ Dᴏᴍɪɴᴏ⁣

Domenica scorsa abbiamo parlato in diretta IG di tutti quei biscotti e dolcetti che sono composti da una base di Lebkuchen e ovviamente non potevano mancare loro: I Dominosteine⁣

⁣Questi dolcetti sono dei deliziosi cubotti con l’aspetto dei Petit Four e hanno un perfetto bilanciamento tra spezie e parte fruttata grazie alla base di Lebkuchen, allo strato di marmellata e a quello di marzapane 🤩⁣

⁣Non esiste avvento, piatto di S. Nikolaus o veglia di Natale senza questa piccolissima ed incredibile delizia, in 🇩🇪 sono un vero e proprio must.⁣

⁣Ricordo ancora molto bene quanto questi dolcetti fossero introvabili a Roma quando ero bambina 🙈. L’unico modo per poterli gustare era quello di farseli inviare da parenti ed amici in fantastici pacchi, assieme ai biscottini fatti in casa🎁🎄⁣

⁣Proprio per questo motivo mi meraviglio di vederli negli ultimi anni sugli scaffali delle catene di supermercati tedeschi in Italia🤣⁣

⁣I Dominosteine sono sicuramente i più recenti tra i dolci natalizi tedeschi, ma non per questo sono meno popolari. Anzi, stando agli ultimi sondaggi della 📺🇩🇪 sono nella 🔝5 della classifica dei dolci più acquistati durante le festività  natalizie😉⁣

⁣Queste piccole bombe caloriche nascono a Dresda nel 1936 da un rinomato cioccolatiere che per far fronte alla difficile congiuntura economica, inventò i Dominosteine nella speranza di creare un “cioccolatino” alla portata di tutti. ⁣

⁣La riuscita e la popolarità  di questi dolcetti andò oltre le più ottimistiche aspettative, al punto da trasformarli in una vera e propria icona. Durante la seconda guerra mondiale vennero sopranominate “Die Notpraline”, ovvero il cioccolatino della necessità , proprio perchè vennero date in dotazione alle truppe in prima linea per l’alto contenuto calorico⁣

⁣Voi avete mai avuto modo di assaggiarli ? Li avete già acquistati ? Personalmente adoro quelli con la marmellata di arance o mandarini ricoperti di cioccolato fondente, esattamente come tradizione comanda.⁣

⁣Se anche voi volete provare a ricreare questi dolcetti, eccovi la ricetta, anche in versione vegan !😘⁣


dominosteine
Stampa Pin
5 da 1 voto

Dominosteine - Tessere del Domino

Questi dolcetti tedeschi sono l'unione di un Lebkuchen ed un Petit Four. Un delizioso dolcetto natalizio speziato e allo stesso tempo fruttato 💫. Una vera e propria bomba di energia ideale quando fuori fà freddo e ci si vuole concedere qualcosa di dolce, delizioso e dal carattere assolutamente natalizio🤩🎄
Portata biscotti, Dolci, Snack
Cucina Tedesca
Keyword biscotti di natale, dolci, lebkuchen
Preparazione 1 ora 40 minuti
Cottura 10 minuti
Attesa 2 ore
Tempo totale 2 ore 50 minuti
Porzioni 36 cubetti

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Marisa, spatola
  • Stampo a quadrato da 15x15cm
  • Pentolino dal fondo spesso

Ingredienti 

Per l'impasto di Lebkuchen

  • 110 g Farina 00
  • 40 g Farina di mandorle
  • 25 g Zucchero di Canna (Demerara )
  • 50 g Miele d'acacia (o sciroppo d'agave)
  • 3 g Lievito per Dolci (NATRON)
  • 4 g Cacao Amaro
  • 4 g Spezie per Lebkuchen (comprato online o seguite la mia ricetta)
  • 30 grammi Olio di Riso
  • 35 ml Acqua (tiepida)

Per la farcia

  • 250 g Marmellata di Arance Amare (o mandarini, albiccoche, prugne)
  • 240 g Marzapane (di ottima qualità)

Per la Glassa al Cioccolato

  • 180 g Cioccolato fondente (minimo 70%, di ottima qualità)
  • 20 g Burro di Cacao (o olio di Cocco)

📖 Istruzioni 📖

Per i Lebkuchen

  • Prendete una ciotola capiente ed aggiungete la farina di grano tenero, la farina di mandorle, il lievito per dolci, il cacao amaro, le spezie ed lo zucchero e mescolate tutto con l'aiuto di un cucchiaio o una frusta a mano. Fate attenzione che non ci siano grumi di cacao o di zucchero.
  • All'interno della ciotola create una fontana nel mezzo delle farine e versate prima il miele e poi l'olio di riso. Misurate l'acqua calda e aggiungetela pian piano lavorando il composto, potrebbe non servire tutta. Saprete che l'impasto è pronto quando vi ricorderà la consistenza della pasta frolla.
  • Prendete il panetto d'impasto e formatene un disco alto 3-4 cm. Avvolgetelo in pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo per almeno 5 ore, idealmente anche tutta una notte. Il tempo di riposo farà sì che le spezie riescano a penetrare a fondo nell'impasto rendendo il biscotto strepitoso.
  • Una volta finito il riposo, prendete l'impasto dal frigo e stendetelo con lo spessore di 1 cm abbondante, ritagliate la forma grazie alla cornice ed infornate a 180°C in forno preriscaldato. Cuocete in modalità statica per 10min.
    Fate attenzione a non cuocere troppo la base o diventerà velocemente dura. Per esperienza vi consiglio di non superare i 12 min di cottura!

Per la farcia

  • Mentre il vostro biscottone cuoce, versate la marmellata di arance amare in un pentolino dal fondo doppio assieme ad un paio di cucchiai di acqua. Cuocete a fuoco medio e fate arrivare a bollore finchè non noterete che la marmellata è nuovamente bella densa e corposa.
  • Nel caso aveste scelto una confettura con pezzi, vi consiglio a questo punto di frullare con un mixer ad immersione. Lasciate raffreddare leggermente la vostra marmellata e versatela ancora calda sul biscottone tiepido.
  • Ora non vi resta che far tornare a temperatura ambiente tutto il dolce prima di passare al marzapane.
  • Una volta che il vostro dolce sarà arrivato a temperatura ambiente, stendete il marzapane ad uno spessore di 2-3mm ritagliate la forma della vostra cornice ed adagiatelo sopra alla vostra confettura.
  • Livellate delicatamente con la mano per far aderire perfettamente il marzapane alla marmellata. Ora che il vostro dolce è pronto deve riposare. Incartatelo con della pellicola, ancora con tutta la cornice e lasciatelo risposare in frigorifero per almeno 2 ore, meglio se per tutta la notte.

Finitura e Glassa

  • Una volta che il vostro dolce si è completamente raffreddato, estraetelo con attenzione della cornice e con l'aiuto di un rigello ritagliate dei cubi di 2,5 cm cm per lato, ricaverete 36 cubetti. Disponeteli su un vassoio e riponeteli in frigo.
  • Sciogliete il cioccolato fondente a bagno maria assieme al burro di cacao e ricoprite i vostri dolcetti da tutti i lati, tranne sulla parte inferiore.
  • Lo so, questa è l'operazione più delicata e laboriosa 😅, ma potete tranquillamente mettere al lavoro i pargoli di casa 😉 si divertiranno di sicuro.
  • Una volta che avete finito di ricoprire i vostri cubetti, i vostri Dominosteine sono pronti da gustare o regalare 🎅🏼🍫🎁. I dolcetti si conservano in luogo fresco ed asciutto fino ad una settimana!

Note

Se vi piace un Lebkuchen più speziato, vi consiglio di andare vedere questa ricetta per la base e di dimezzare gli ingredienti riportati in ricetta. Per il resto potete continuare ad usare la ricetta che trovate sopra 😉.
Se volete ricreare il vostro mix di spezie natalizio in casa vi lascio qui la ricetta che trovate sul blog 💫
Nel caso abbiate difficoltà a trovare del marzapane vegano in commercio, potete seguire il procedimento che spiego in questa ricetta, usando al posto della chiara d'uovo dell'acqua faba. Prima di usare l'acqua faba vi consiglio di sbatterla leggermente con una frusta a mano per alcuni minuti per renderla leggermente "viscosa". Raddoppiate la dose riportata in ricetta per avere la quantità richiesta in questo procedimento 😉

Related Posts

Lebkuchen Vegani – la mia ricetta del ❤

Lebkuchen Vegani – la mia ricetta del ❤

Soffici e spezzati biscotti di natale della tradizione tedesca in versione completamente vegana !

Gnocchetti di Zucca su crema di Cavolo Nero, Mandorle e Semi di Zucca con polvere piccante di Lenticchie e Cacao

Gnocchetti di Zucca su crema di Cavolo Nero, Mandorle e Semi di Zucca con polvere piccante di Lenticchie e Cacao

Oggi prepariamo assieme questi deliziosi gnocchetti di zucca, sarà incredibile provare il contrasto con la terrosa sapidità del cavolo nero unito alle mandorle accompagnata dalla piccante sapidità delle lenticchie piccanti. Dovete assolutamente provare e farmi sapere se la mia invenzione vi solletica il palato. A presto !