Marillenknödel aka Canederli dolci alle albicocche

⁣ᴍᴀʀɪʟʟᴇɴᴋɴᴏ̈ᴅᴇʟ ᴀᴋᴀ ᴄᴀɴᴇᴅᴇʀʟɪ ᴅᴏʟᴄɪ ᴀʟʟᴇ ᴀʟʙɪᴄᴏᴄᴄʜᴇ⁣

In Alto Adige l’estate è un esplosione di sapori e colori 🤩, 🍓🍒 Albicocche e frutti di bosco che lasceranno il posto alle più autunnali mele, pere ed ovviamente 🍇⁣ !

Questo è il periodo in cui, oltre alle fragole di montagna più saporite, la Val Venosta, ci regala anche le albicocche più succose ⁣⁣

Quest’anno purtroppo alcune sagre sono state annullate e per gustare questa delizia non è restato che cimentarmi in cucina😉. Certo, comprarli è più facile, ma che soddisfazione farli in casa !🤩⁣

I canederli dolci all’albicocche sono una pietanza tipica del Nordtirolo in Austria e delle vallate che producono le Marillen – le albicocche – anche qui in Italia, Val Venosta compresa😉⁣

⁣Cugini meno famosi del classico canederlo in brodo, sono gustosissimi ed esaltano appieno il sapore dolce e acidulo delle albicocche😍 Una delizia tutta da provare!⁣

⁣Il canederlo si realizza con il classico Topfenteig, un impasto al Quark tipico dell’Austria, che viene avvolto intorno alle albicocche farcite con zucchero al Rum o marzapane. I canederli cuociono in acqua salata e vengono infine scolati e ripassati in padella con del pangrattato dolce.⁣

⁣Ovviamente, come accade a tutte le ricette della tradizione, ogni valle ha la propria ricetta particolare, tradamandata da generazioni e l’impasto base varia. In Austria si usa il Quark, mentre nelle vallate altoatesine si predilige l’uso di patate o un mix dei due ingredienti.⁣

Diverso è anche il modo di servirli, spolverizzati con dello zucchero a velo o con della composta di mirtilli rossi😍. Una cosa è certa: in quasi quattro anni non ne abbiamo assaggiato uno cattivo🤣, ma abbiamo le nostre preferenze e per la ricetta ho utilizzato lo Skyr, molto simile al Quark come sapore e più facilmente reperibile per chi vive fuori provincia⁣

Noi prediligiamo la versione con le albicocche, soprattutto perché il mio 🧔🏻 le adora come frutta ed in tutte le salse. Degna di nota è anche la versione🇩🇪 con le prugne😋, ma si possono realizzare anche con 🍓e 🍒 ⁣

Eccovi quindi la ricetta, assieme a trucchetti utili per realizzarli ed ingredienti sostitutivi per renderli alla portata di tutti 😘


Stampa Pin
No ratings yet

Marillenknödel aka Canederli dolci alle albicocche

I cugini meno conosciuti dei canederli salati. Incredibilmente sfiziosi e fruttosi. Racchiudono una deliziosa albicocca al loro interno che sprigiona in un'esplosione di sapore! Ottimi anche nella versione con le prugne.
Portata Dolci
Cucina Sudtirolese
Keyword Cucina Sudtirolese, dolci
Preparazione 15 minuti
Cottura 8 minuti
Tempo passivo 20 minuti
Tempo totale 43 minuti
Porzioni 4 Canederli

Equipment

  • Ciotola capiente
  • Marisa, spatola
  • Panno di cotone

Ingredienti 

  • 4 Albicocche ( rigorosamente bio, taglia media, mature ma ben sode)

Topfenteig, per l'impasto

  • 190 g Skyr (ben strizzato o Philadelphia )
  • 1 Uova (di allevamento all'aperto, taglia S)
  • 37 g Burro (Pomata, a temperatura ambiente )
  • 75 g Farina 00
  • 55 g Semola di Grano Duro Rimacinata
  • 20 g Zucchero Semolato
  • pizzico Sale
  • qb Scorza di Limone (biologico)

Per il ripieno

  • 4 Zollette di Zucchero
  • qb Rum

Per il ripieno alternativo

  • 20 g Mandorle ( tritate finemente )
  • 10 g Zucchero Semolato
  • qb Rum

Per la panatura

  • 50 g Pangrattato
  • 25 g Panko (o lo stesso peso di pangrattato )
  • 40 g Burro
  • 35 g Zucchero a velo

📖 Istruzioni 📖

Preparazione dell'impasto

  • Come prima cosa versate lo Skyr all'interno di un panno di cotone pulito e possibilmente non trattato con ammorbidenti. Strizzate bene lo Skyr, vedrete che rilascerà più acqua di quella che avreste pensato 😉.
  • All'interno di una ciotola lavorate il burro e lo zucchero ed aggiungete al composto lo Skyr strizzato. Lavorare tutto fino ad ottenere un composto liscio.
  • Aggiungete il pizzico e la scorza di limone grattugiata. Aggiungete al composto l'uovo e lavorate il tutto fino a quando l'uovo non sarà completamente assorbito dall'impasto
  • Ora non vi resta che aggiungere le farine all'impasto e lavorarlo fino a completo assorbimento. Vedrete che l'impasto cambierà completamente consistenza diventando denso, ma ancora “appiccicoso”.
  • Una volta terminato di lavorare il vostro impasto, copritelo con della pellicola trasparente e lasciatelo riposare in frigo.

Per il ripieno alternativo

  • Come vi dicevo, la ricetta originale prevede di riempire le albicocche con una zolletta di zucchero bagnato nel rum oppure, secondo la ricetta austriaca, di riempirle con un pezzetto di marzapane. Per convenienza ho preferito realizzare il marzapane in casa molto velocemente.
  • Versate in un mixer le mandorle assieme allo zucchero e fatele andare finché non si sarà formata una polvere. Versatela all'interno di una ciotolina ed addensatela con un goccino di Rum finché non si sarà creata un pasta densa e modellabile.

Preparazione delle albicocche

  • Lavate accuratamente le albicocche sotto l'acqua corrente e lasciatele asciugare completamente.
  • Una volta asciutte, aiutatevi con il manico di un cucchiaio o di un mestolo di legno ed estraete i noccioli senza aprire le albicocche. Posizionate il manico del mestolo dalla parte alta dell'albiccocca, dove si trova il picciolo, e premete delicatamente finché il nocciolo non uscirà da solo dalla parte inferiore. Già 😉 semplice e veloce senza tagliare la frutta, il che renderà più semplice il prossimo step.

Assemblaggio

  • Una volta che il vostro impasto avrà avuto il tempo di riposare, posizionate sul fuoco una pentola d'acqua abbastanza capiente e portatela ad un leggero bollore. L'acqua andrà leggermente salata.
  • Mentre l'acqua sul fuoco si scalda, passiamo alla preparazione delle albicocche. Farcite le albicocche in base alla vostra scelta ed estraete l'impasto dal frigorifero.
  • Ci sono due metodi per ricoprire le albicocche : un procedimento "asciutto" ed uno "bagnato" . Vi elencheró entrambe le metodologie, scegliete voi quella che sentite più affine alle vostre capacità 😉💪🏻

Procedimento "asciutto"

  • Infarinate bene la vostra superficie, versateci sopra l'impasto e lavoratelo velocemente fino a formare un salcicciotto di impasto spesso circa 5cm. Dividete l'impasto equamente in 4 parti e con le mani ben Infarinate lavorate ogni parte a formare un disco. Con un disco ricoprite bene le vostre albicocche e lavoratele bene fino a formare delle palle lisce ed uniformi.

Procedimento "bagnato"

  • All'interno della vostra ciotola dividete equamente l'impasto in 4 parti e preparate una ciotola con dell'acqua dove immergere le mani durante la lavorazione. Con le mani ben bagnate lavorate la prima parte di impasto creando un disco.
    Posizionate nel centro la vostra albicocca e chiudete bene le estremità ricoprendola del tutto con l'impasto. Bagnatevi nuovamente le mani e lavorate l'impasto tra le mani fino ad ottenere una palla uniforme. Procedete con le altre albicocche. Se l'acqua non è ancora arrivata a temperatura, usate la pellicola precedentemente usata per adagiarci sopra i vostri canaderli dolci, meglio se leggermente bagnata.

Cottura

  • Una volta realizzati i vostri canederli dolci, non vi resterà che bollirli finché non affioriranno in superficie. Ci vorranno all'incirca 8/10 min in base alla grandezza delle vostre albicocche.
  • Mentre i canederli cuociono è il momento di realizzare la deliziosa panatura che ricopre queste delizie.
  • In una pentola sciogliete il burro, aggiungete il pangrattato e fate dorare a fuoco medio. Spegnete la fiamma e setacciate lo zucchero a velo sulle briciole ancora calde, mescolate bene e lasciate da parte.
  • Una volta cotti i vostri canederli saliranno a galla. A questo punto scolateli bene dall'acqua con attenzione uno alla volta e passateli nella panatura per ricoprirli completamente🤩😍
  • Ed ecco qui i vostri canederli dolci pronti per essere gustati ancora caldi, ma aspettate un paio di minuti prima di servirli, pena l'ustione della lingua 🤓😋

Note

I canederli dolci sono fatti per essere cotti e mangiati, non vi consiglio assolutamente di conservarli in nessun modo.
La ricetta è stata struttura in modo da realizzarne davvero una piccola quantità 😉, uno per persona come fine pasto è più che sufficiente 😉. Anche se ad onor del vero va detto che in Austria si mangiano come pasto principale è se ne prevedono anche 4 a persona 🙊🙈🤣. A voi la scelta 😉😎
I canederli dolci sono ottimi anche con le prugne 🤩, come molto diffusi in Germania. Provare per credere 😉!

Related Posts

Viaggio nel mondo delle farine RIEPER

Viaggio nel mondo delle farine RIEPER

Inizia oggi il nostro straordinario viaggio all’interno della varietà unica delle Farine di questo mulino, che ci porterà a scoprire la vastissima gamma di tipologie proposte e a entrare assieme negli storici stabilimenti di Vandoies…

Finti Canederli croccanti di Babaganoush su Gazpacho di Datterino e Cetriolo Barattiere

Finti Canederli croccanti di Babaganoush su Gazpacho di Datterino e Cetriolo Barattiere

Sfere di Pane e Babaganoush croccanti su un appetitoso letto di Gazpacho con la marcia in più del Cetriolo Barattiere ! Un piatto squisito (e Vegan) per la vostra estate (anche in montagna 😉)