Fettuccine integrali con Carciofi e Guanciale croccanti in crema di Pecorino romano

Fettuccine integrali con Carciofi e Guanciale croccanti in crema di Pecorino romano

 

Anche oggi vi proponiamo una ricetta che prende spunto dai più tipici ingredienti della cucina Romana. Sarà per la vicinanza con le campagne dell’agro pontino o più con il litorale a nord della città, dove la coltivazione dei Carciofi è diffusissima e di grande qualità, il Carciofo è sempre stato uno degli ingredienti principe dei piatti capitolini.

La storia narra che c’era un ninfa dai capelli color cenere (notate la modernità dell’acconciatura😉) e dagli occhi verdi dalle rarissime sfumature viola. Zeus riteneva inaccettabile che una ninfa rifiutasse suo corteggiamento d, perciò in un moto d’ira, decise di trasformare la fanciulla in un vegetale che in qualche modo le somigliasse. Avrebbe dovuto essere verde, spinoso e rigido all’esterno, come era stato il carattere orgoglioso e volubile di Cynara, ma dentro doveva custodire un cuore tenero e dolce, come l’animo della ragazza, e doveva avere un color viola, come i suoi occhi. Ed ecco la leggenda della nascita di quello che tutti noi conosciamo oggi come il Carciofo (Cynara scolymus), ingrediente principe della cucina non solo italiana…

Un vegetale legato ad altre storie che si intrecciano con la bellezza femminile, basti ricordare che nel ’49 ad essere eletta regina della prima edizione del festival del Carciofo in California (ebbene si, esiste tuttora e ci celebra ogni anno a Castroville 😆), fu un’allora sconosciuta Marylin Monroe

Storie a parte, è un ortaggio che ci piace moltissimo, sia per il suo sapore leggermente amarognolo, che per la sua consistenza, che si presta ad infinite ricette. Per non parlare delle sue incredibili proprietà benefiche (note fino dall’antico Egitto)

Vi abbiamo presentato molte ricette a base di Carciofo qui nel Blog, ma quella di oggi è la più classica e semplice, una delle preferite dalle mamme di Roma 😋

Che ne dite ? E’ troppo tardi per approfittare degli ultimi Carciofi della stagione primaverile prima che l’estate ce ne privi in attesa del loro ritorno a Novembre ? (si, lo sappiamo , oramai si trovano Carciofi in ogni stagione, ma a  noi piace mangiare solo verdure di stagione).

Eccovi la ricettina facile (ma attenzione agli accorgimenti fondamentali 😉) per questa squisito e rapido piatto, buona preparazione !


Stampa Pin
0 da 0 voti

Fettuccine integrali con Carciofi, Guanciale e crema di Pecorino romano

Una ricetta che prende spunto dai più tipici ingredienti della cucina Romana
Portata Primi Piatti
Cucina Italiana
Keyword Pasta
Preparazione 30 minuti
Tempo totale 30 minuti
Porzioni 2 persone

Ingredienti 

  • 180 g Pasta (a vostro gusto)
  • 1 Carciofo
  • 50 Guanciale (Stagionato)
  • 50 g Pecorino Romano
  • qb Pepe

Istruzioni

  • Cominciamo con la pulitura dei Carciofi: Eliminate i gambi e le foglie esterne fino ad arrivare al cuore, poi con un coltello togliete la parte inferiore del cuore tagliando obliquamente verso il gambo. A questo punto tagliate la parte alta del Carciofo e quindi dividete in due il Cuore che avrete ottenuto. All'interno (vista la tarda stagione) potrebbe esserci una parte con del pelo bianco che va eliminato con la punta del coltello. I gambi invece vanno privati della parte inferiore e sbucciati, quindi tenuti da parte. Appena tagliati, i Carciofi vanno immersi in una ciotola con acqua e succo di Limone, per non farli annerire 😉
  • Mettiamo l'acqua per la Pasta sulla fiamma. Quando bolle, immergiamoci i gambi dei Carciofi e facciamo cuocere per circa 12 minuti. Poi scoliamo e mettiamo in un Mixer assieme al Pecorino frullando per ottenere una crema, aggiungendo un poco di acqua calda
  • Tagliamo ora i cuori di Carciofo ottenuti alla julienne
  • Ora tagliamo il Guanciale a striscioline di circa 1x5 cm spesse circa 3-4 mm e mettiamole in una padella antiaderente. Facciamo soffriggere nel grasso che si sprigionerà (senza aggiungere Olio) fino a rendere il Guanciale croccante. Togliamo il Guanciale ed inseriamo nella padella i Carciofi alla Julienne
  • Saltiamo i Carciofi in padella per circa 5-8 minuti, quindi abbassiamo la fiamma e facciamo leggermente raffreddare il tutto. Quando potrete toccare la padella con la mano senza scottarvi, aggiungete la crema di Pecorino e gambi di Carciofo e mescolate per ottenere una bella crema. Potete aggiungere acqua di cottura della pasta per aggiustare la densità, ma attenzione che se questa è salata potrebbe rendere poi il piatto troppo sapido perché anche il Pecorino è molto salato. In caso utilizzate acqua normale. Aggiungete la crema di pecorino poco prima di saltare la Pasta, per lasciare ai carciofi la loro croccantezza.
  • Nel frattempo avremo versato la Pasta nell'acqua bollente dopo aver aggiunto il sale
  • Una volta cotta bene al dente, scolate la Pasta e versatela nella padella assieme al Guanciale, mantecando il tutto per qualche minuto. Da servire caldissima e con l'aggiunta di abbondante Pepe nero.

Note

le dosi consigliate per la cottura della Pasta sono tipicamente 1 litro di acqua con 10 gr di sale ogni 100 gr di Pasta secca. Noi vi raccomandiamo di dimezzare l'apporto di Sale, perché basterà quello contenuto nel Pecorino per dare la giusta sapidità al piatto. Attenzione anche ad aggiungere acqua di cottura per mantecare : potrebbe rendere il tutto davvero troppo salato !

Related Posts

Trofie con Carciofi, Guanciale e Arancia Rossa all’Aglio Orsino e Cardamomo

Trofie con Carciofi, Guanciale e Arancia Rossa all’Aglio Orsino e Cardamomo

Ecco un piatto che ci ha appassionato, sia per la ricerca dei sapori fatta prima di prepararlo, sia per il risultato finale. Il gusto amaro del Carciofo viene perfettamente bilanciato ed armonizzato dalla nota agrumata dell’arancia rossa e del cardamomo ed il sapore è sorprendentemente equilibrato…

Fettuccine con Gallinacci , ‘Nduja e Germogli di Fagiolo Mugo

Fettuccine con Gallinacci , ‘Nduja e Germogli di Fagiolo Mugo

Abbiamo sfruttato i fantastici prodotti di G&G Gourmet di Merano per un piatto in cui vogliamo contaminare i sapori Altoatesini con quelli tradizionali della Calabria. Non perdetevi questa semplice ma davvero gustosissima ricetta !



%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: